Nel weekend appena concluso si è giocato il tredicesimo turno di Premier League, il massimo campionato inglese. Nella giornata di sabato, pareggia il Tottenham contro il West Bromwich, mentre il Manchester United vince, più per fortuna che per merito, contro il Brighton. Nel big match di giornata tra Liverpool e Chelsea, invece, finisce 1-1. Ne approfitta, quindi, l’Arsenal, che batte il Burnley e vola al terzo posto. Nel posticipo, vince il Manchester City, che rimane in vetta. E ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

West Ham United – Leicester City 1-1

Il turno si è aperto venerdì sera, con la sfida dell’Olympic Stadium fra il West Ham United di David Moyes e il Leicester City di Chris Puel. Ottima partenza per gli ospiti, che si gettano subito in avanti e provano a fare la partita, trovando il vantaggio già all’8: Jamie Vardy vede Marc Albrighton, il quale, appena ricevuto il pallone, calcia nell’angolino dove Joe Hart non ci può arrivare. Le Foxes continuano ad amministrare la gara fino alla mezz’ora, poi,  subiscono la reazione degli Hammers. Prima, ci prova Angelo Ogbonna che, di testa, costringe Kasper Schmeichel al miracolo, poi, arriva il pareggio agli sgoccioli della prima frazione: sempre di testa, Cheikhou Kouyate, insacca un corner pennellato di Manuel Lanzini. La ripresa regala poche emozioni, se non nel finale, quando André Ayew fallisce clamorosamente il match ball. Da segnalare, per i londinesi, l’infortunio di Marko Arnautovic, che ha dovuto lasciare il campo al ’69. Primo punto per Moyes. #ChiBenComincia

Crystal Palace – Stoke City 2-1

A Selhurst Park, torna alla vittoria il Crystal Palace che, allo scadere, batte 2-1 lo Stoke City. Il primo tempo non è stato sicuramente dei più divertenti, con le Eagles che hanno cercato di lasciar fare la partita ai Potters chiudendosi dietro la linea della palla e sfruttando le ripartenze. Ad inizio ripresa, però, gli ospiti passano in vantaggio: l’ex-Inter Xerdan Shaiqiri (’53), infatti, trova la rete con un meraviglioso tiro da fuori area, che non lascia scampo ad un incolpevole Wayne Hennessey. Due minuti più tardi, però, Andros Townsend pesca in area Ruben Loftus-Cheek che, tutto solo, non può che insaccare alle spalle di Lee Grant e trovare il pareggio. A quel punto, arriva la reazione dei Potters, che vogliono tornare in vantaggio e ci provano con Ryan Shawcross e Jesé Rodrgiuez, non trovando la porta. Nel finale, a sorpresa, le Eagles spiccano il volo e, al ’90+2, Yohan Cabaye spreca una clamorosa occasione in are, centrando il portiere e spedendo il pallone nei pressi di Mamadou Sakho, il quale, da pochi passi, non può fallire. #FinaleDaUrlo

Manchester United – Brighton Hove & Albion 1-0

I cugini del City staranno anche viaggiando ad un ritmo disumano, ma il Manchester United tiene la scia e, a Old Trafford, con un po’ di fortuna, batte a fatica il Brighton Hove & Albion. Il gioco dei Red Devils assolutamente non brilla ma, per questa volta, Josè Mourinho si salva ancora dalle critiche. Nel primo tempo, i padroni di casa ci provano in più occasioni con Romelu Lukaku e Anthony Martial, anche se l’occasione più grossa capita sui piedi di Paul Pogba, che sbaglia da pochi passi. L’unico squillo dei Seagulls arriva dai piedi di Pascal Gross, che però non c’entra la porta. Nella ripresa, arriva il fortunoso gol del vantaggio, quando un tiro di Ashley Young viene deviato dallo sfortunato Louis Dunk, che inganna il proprio portiere. #FortunaConLaC

Ashley Young, 32 anni, esulta dopo il gol contro il Brighton.

Newcastle United – Watford 0-3

Al St. James Park, il Watford di Marco Silva non ha pietà di Rafael Benitez e il suo Newcastle United, e travolge con un secco 3-0 i Magpies di fronte al loro pubblico. Eppure, i padroni di casa sono partiti con forte, con una grande occasiona sprecata da Matt Richie. Al primo affondo, però, gli Hornets trovano il vantaggio, con Will Hughes che, con un piattone al limite dell’area, buca la porta bianconera. I Magpies faticano a reagire, e Joselu sembra più isolato che mai, così, al ’45+1, DeAndre Yedlin  devia la palla nella propria porta, regalando il raddoppio agli ospiti. Nella ripresa, il Watford gestisce con tranquillità la gara, e trova il 3-0 con Andre Gray che, servito dal solito Richarlison, deposita la palla in rete. #ColpitoEAffondato

Swansea City – Borunemouth 0-0

Partita noiosa e priva di emozioni al Liberty Stadium, dove lo Swansea City non va oltre lo 0-0 con il Bournemouth. La gara è molto tattica, con le squadre che puntano entrambe a chiudersi in difesa e sfruttare le ripartenze avversarie. L’unica emozione della gara arriva sul finire del primo tempo, al ’45+2, quando Wilfried Bony si vede annullare un gol dal direttore di gara per un presunto fallo in attacco. #SoBoring

Tottenham Hotspurs – West Bromwich Albion 1-1

Pareggio in rimonta a Wembley, dove il Tottenham Hotspur fa 1-1 con il West Bromwich Albion. Gli ospiti passano subito in vantaggio a sorpresa, con il venezuelano José Rondon che, messo solo davanti a Hugo Lloris, non può sbagliare (‘4). Immediata la reazione degli Spurs, che ci provano subito con Harry Winks e Eric Dier. Nella ripresa, il pressing dei londinesi continua e, al ’71, Dele Alli serve Harry Kane in area e, da zero metri, l’Uragano non può fallire. La stessa punta della Nazionale di Sua Maestà ci riprova in più occasioni alla ricerca del vantaggio, ma i suoi colpi di testa finiscono a lato di poco. Nel finale, poi, gli uomini di Mauricio Pochettino rischiano addirittura la beffa, con Rondon che, al ’90+5, spreca clamorosamente il vantaggio. #MenoMaleCheSoffiaIlVento

Liverpool – Chelsea 1-1

Ad Anfield finisce 1-1 nel big match di giornata tra Liverpool e Chelsea. Un risultato e una gara che scontentano tutti e mettono in evidenza i limiti difensivi dei Reds e i limiti di lunghezza della rosa dei Blues. I padroni di casa partono meglio ma, alla distanza, emergono i londinesi che, con il solito Eden Hazard provano in più occasioni a sbloccare la partita. L’unico squillo degli uomini di Jurgen Klopp arriva nel finale della prima frazione, con Mohammed Salah che sfiora il gol. Ad inizio ripresa, però, l’egiziano si rifà e, sfruttando un’indecisione di Tiémoué Bakayoko insacca alle spalle di Thibaut Courtois. Da lì in poi, i Reds vengono schiacciati nella loro area dalla squadra di Antonio Conte, che trova il pareggio all’85 con un tiro-cross del brasiliano Willian, subentrato da pochissimi minuti. Un pari che, comunque, non serve a nessuno. #BeneMaNonBenissimo

Willian, 29 anni: è lui ad evitare la sconfitta al Chelsea.

Southampton – Everton 4-1

Continua il periodo nero dell’Everton che, al St. Mary Stadium, viene triturato 4-1 dal Southampton. I Saints partono subito forte, con Charlie Austin che spreca ben due occasioni. Poi, però, ci pensa Dusan Tadic che, al ’18, riceve palla in area di rigore e batte il portiere avversario. A quel punto, i Toffees provano a reagire, ma non riescono a concretizzare fino al ’45, quando Gyfli Sigurdsson, una delle poche delizie della squadra di Liverpool di questa stagione, trova il pareggio con un tiro da fuori area. Nella ripresa, però, i padroni di casa prendono il largo sin da subito, con Chalrie Austin che trova due gol di testa fra il ’52 e il ’58. Nel finale, poi, arriva anche la quarta rete di Sean Davis. #SemprePiùGiù

Burnley – Arsenal 0-1

Colpaccio dell’Arsenal che espugna il Turf Moor battendo il Burnley e scavalcando Tottenham e Liverpool. Nel primo tempo, i gallesi di Sean Dyche mettono subito le cose in chiaro, facendo capire ai Gunners il perché della loro posizione in classifica e il perché sia tanto difficile uscire dal Turf Moor con i tre punti, impedendo agli uomini di Arsène Wenger di fare la gara. Nella ripresa, il copione non cambia, fino al ’90+2, quando, un ingenuo James Tarkowski atterra Aaron Ramsey in area di rigore sotto gli occhi del direttore di gara. Dal dischetto va Alexis Sanchez, che non fallisce e regala tre punti ai londinesi. #Beffa

Huddersfield Town – Manchester City 1-2

Il Manchester City, prima, si complica la vita ma, poi, rimonta e batte l’Huddersfiled Town, restando a +8 sui cugini dello United. La partita, non ha storia fin da subito, con i Citizens che controllano la gara e creano occasione da ogni parte, non riuscendo però a sfondare la difesa dei padroni di casa. Poi, clamorosamente, i Terriers trovano il vantaggio, grazie a Nicolas Otamendi che, su corner, devia nella propria porta, ingannando Ederson. Ad inizio ripresa, però, Scott Malone stende Raheem Sterling in area, e il direttore di gara decide per il rigore. Dal dischetto va il Kun, Sergio Aguero, che non sbaglia. I Citizens, poi, accelerano e, all’84, Sterling trova il definitivo vantaggio. Gli uomini di Pep Guardiola sembrano davvero inarrestabili in Inghilterra (ma forse anche in Europa?). #Marziani

Raheem Sterling, 22 anni: gol importantissimo per lui contro l’Huddersfield.

Curiosità

Darren Fletcher (Stoke City) sabato ha giocato la sua 104esima partita consecutiva in Premier League.

Louis Dunk (Brighton) è il primo calciatore della storia a riuscire a segnare un autogol sia contro il Manchester City che contro il Manchester United nella stessa stagione.

Il Liverpool è l’unica squadra inglese affrontata da Antonio Conte (Chelsea) ad essere rimasta imbattuta.

E’ la terza volta consecutiva che la sfida fra Arsenal e Burnley viene decisa con una rete oltre il 90esimo.

Prossimo turno

La Premier League torna in campo martedì e mercoledì sera, con il turno infrasettimanale. Martedì, trasferte toste per Tottenham e Manchester United, che affronteranno Leicester e Watford. Mercoledì, invece, l’Arsenal ospiterà l’Huddersfield, mentre il Chelsea se la vedrà con lo Swansea. Il Liverpool, invece, andrà a Stoke-on-Trent, per sfidare lo Stoke City, mentre il Manchester City ospiterà il Southampton all’Etihad Stadium. Ecco le altre gare: Brighton-Crystal Palace, West Bromwich-Newcastle, Bournemouth-Burnley e Everton-West Ham.

Classifica

Manchester City 37 pt.; Manchester United 29 pt.; Chelsea 26 pt.; Arsenal 25 pt.; Tottenham 24 pt.; Liverpool 23 pt.; Burnley 22 pt.; Watford 21 pt.; Brighton, Southampton 16 pt.;  Huddersfield 15 pt.; Leicester, Bournemouth, Newcastle 14 pt.; Stoke City 13 pt.; Everton  12 pt.; West Bromwich 11 pt.; West Ham 10 pt.; Swansea 9 pt.; Crystal Palace 8 pt.

 

Per vedere cosa è successo nello scorso turno, clicca qui.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI