Nel weekend appena conclusosi, si è disputato il decimo turno di Premier League, il massimo campionato inglese. Nel fine settimana che ha visto il tragico incidente di Leicester, roboante vittoria del Liverpool, che rifila un secco poker al Cardiff City; stessa sorte tocca al Burnley, vittima di uno spietato Chelsea; fatica, ma vince, anche il Manchester United, che batte in rimonta l’Everton, mentre l’Arsenal viene bloccato sul pareggio dal Crystal Palace. Nel Monday Night, invece, il Manchester City la spunta sul Tottenham, grazie alla rete di Mahrez. Ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

Watford-Huddersfield Town 3-0

Vittoria facile per il Watford che, a Vicarage Road, schiaccia con un secco 3-0 l’Huddersfield Town. Hornets in pieno controllo della gara sin dai primi minuti, con Roberto Pereyra che sblocca la gara dopo soli 10 minuti, al termine di una stupenda azione personale che non lascia scampo a Jonas Lossl. Al ’19, poi, arriva il raddoppio: con un gran tiro a giro, l’ex-Milan Gerard Deulofeu manda il pallone nell’angolino. Da lì in poi, i padroni di casa si limitano a controllare la gara e, nei minuti finali,  Isaac Success chiude i giochi. #Passeggiata

Southampton-Newcastle United 0-0

Finisce a reti bianche, invece, la sfida fra Southampton e Newcastle United, con i padroni di casa che, in lungo e in largo, dominano la gara, non riuscendo però a scardinare la difesa dei Magpies. Assoluto protagonista della gara, il portiere Martin Dubravka, autore di due interventi clamorosi sulle conclusioni di Charlie Austin. Grande occasione da gol, invece, sciupata da Mohamed Elyounoussi  che, nei minuti finali della prima frazione, sfiora il palo da pochi passi. Nella ripresa, il copione non cambia, e il Southampton ci prova ancora con Mario Lemina, che tuttavia scheggia solamente la traversa. #FortAlamo

Mohammed Salah, 26 anni: un altro gol per lui contro i Bluebirds.

Liverpool-Cardiff City 4-1

Passeggia facile anche il Liverpool di Jurgen Klopp che, ad Anfield, schianta 4-1 i gallesi del Cardiff City. Reds in vantaggio solo dopo 10 minuti, grazie all’egiziano Mohammed Salah, bravo a risolvere una mischia in area di rigore. Tuttavia, i Bluebirds non capitolano sin da subito e, fra i miracoli di Neil Etheridge e un po’ di fortuna, riescono ad andare a riposo in svantaggio solamente di una rete. Nella ripresa, esattamente al ’66, però, Sadio Mané trova il raddoppio, grazie ad un ottimo diagonale in area di rigore. Tuttavia, i gallesi non mollano e riescono a riaprire la gara con Callum Peterson (parecchio dubbia la sua posizione di partenza). Nel finale, però, i Reds chiudono i giochi con le reti di Xerdan Shaqiri e ancora Mané. #Poker

Fulham-Bournemouth 0-3

Vittoria pesante anche per il Borunemouth, che batte il Fulham e si stanzia a ridosso della zona Europa League. I Cottagers partono addirittura meglio, sfiorando la traversa con Aboubakar Kamara. Tuttavia, al primo affondo ospite, Timothy Fosu-Mensah atterra un avversario in area di rigore. Dal dischetto, si presenta il solito Callum Wilson, che non sbaglia. I padroni di casa provano a reagire, con André Schurrle che costringe Asmir Begovic al miracolo ma, nella ripresa, le Cherries chiudono i giochi. Prima, trovano il raddoppio con David Brooks, poi, approfittando anche dell’ingenua espulsione di Kevin McDonald, trovano la terza rete ancora con Wilson. #OndaDUrto

Brighton Hove & Albion-Wolverhampton 1-0

Vittoria di rapina del Brighton Hove & Albion all’Amex Stadium, dove i Seagulls battono 1-0 il Wolvehrampton. Gara equilibratissima, con diverse occasione da ambe due le parti, con Matt Doherty, prima, che spreca tutto, e Shane Duffy, poi, che scheggia la traversa dalla parte opposta. Il gol che decide la gara arriva ad inizio ripresa, con il solito Glenn Murray che risolve una mischia in area. Gli Wolves provano a reagire, ma i tentativi di Doherty e quelli di Ruben Neves non riescono a creare grosse difficoltà a Matthew Ryan. #Esperienza

Glenn Murray, 35 anni; è grazie alla sua esperienza che i Seagulls battono gli Wolves.

Leicester City-West Ham United 1-1

Quella del King Power Stadium è la gara più difficile da commentare, a causa del tragico incidente che ha coinvolto il presidente delle Foxes  e altre quattro persone nel post gara, ma ci proveremo comunque. In campo, Leicester City e West Ham United si fermano sull’1-1. Foxes in avanti dopo soli 2 minuti, ma la rete di Kelechi Iheanacho viene annullata per una chiara posizone di offside del talento nigeriano. Così, alla mezz’ora, i londinesi passano: il tiro di Fabian Balbuena si schianta sul palo alla destra del portiere; sulla ribattuta, però, il paraguaiano si fa trovare pronto e scavalca il portiere. Tuttavia, dopo pochi minuti, gli Hammers  si trovano in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Mark Noble. Da lì in poi, comincia un assedio che dura sino all’89, quando Wilfried Ndidi trova il pareggio con la botta dalla distanza. La festa, però, si tramuta in incubo quando, circa un’ora dopo il termine della gara, la tragica notizia raggiunge il mondo. #RIP

Crystal Palace-Arsenal 2-2

Partita emozionante a Selhurst Park, dove il Crystal Palace blocca l’Arsenal di Unai Emery sul 2-2.  Nel primo tempo, diverse occasioni da ambedue le parti, almeno fino al ’45+1, quando un clamoroso fallo di Shkodran Mustafi costringe il direttore di gara a fischiare il penalty. Dal dischetto, Luka Milivojevic non sbaglia. Tuttavia, ad inizio ripresa i Gunners trovano immediatamente il pareggio con una bellissima punizione di Granit Xhaka, che trova l’angolino alto. Poco dopo, la rimonta si completa con Pierre-Emerick Aubameyang, che risolve una mischia dentro l’area di rigore. Nel finale, poi, un fallo di Xhaka regala un altro rigore alle Eagles, con il solito Milivojevic che firma il pareggio definitivo. #11metri

Burnley-Chelsea 0-4

Poker del Chelsea in casa del Burnley. I Clarets, tuttavia, partono anche bene, mettendo in difficoltà gli uomini di Maurizio Sarri ma, dopo 10 minuti, i Blues prendono il sopravvento. Infatti, al primo affondo, Alvaro Morata batte Joe Hart in uscita con un colpo sotto. Da lì in poi, è un dominio Blues, con Willian che colpisce il palo e ancora Morata che sfiora il raddoppio poco prima dell’intervallo. Raddoppio che arriva ad inizio ripresa con il tiro da fuori di Ross Barkley, che non lascia scampo al portiere. Poi, ci pensano Willian e il neo entrato Ruben Loftus-Cheek a chiudere i giochi nel finale. #SarriBall

Manchester United-Everton 2-1

A Old Trafford, il Manchester United di Josè Mourinho, privo di Romelu Lukaku, si impone 2-1 sull’Everton. La scelta tecnica dello Special One si rivela azzeccata, perché regala maggiore imprevedibilità all’attacco dei Red Devils. United in vantaggio al ’27, con Anthony Martial che si procura un calcio di rigore: dal dischetto va Paul Pogba che, dopo una rincorsa ridicola, si fa parare il tiro da Jordan Pickford, ribadendo però il pallone in rete sulla respinta. Ad inizio ripresa, poi, è lo stesso Martial a trovare il raddoppio con un gran destro a giro. Lo United non soffre, ma si complica la vita nel finale, regalando a Gylfi Sigurdsson il gol che potrebbe riaprire la gara, ma è troppo tardi. #Imprevedibile

Tottenham Hotspur-Manchester City 0-1

In un Wembley devastato dalle gare di NFL, nel Monday Night, il Manchester City di Pep Guardiola la spunta sul Tottenham Hotspur di Mauricio Pochettino. A decidere la gara, la rete di Riyad Mahrez dopo soli 6 minuti. L’algerino viene imbeccato in area di rigore da Raheem Sterling e, da pochi passi, non può non battere Hugo Lloris. Dopo la rete, dedica speciale a Vichai Srivaddhanaprabha, presidente del Leicester deceduto tragicamente sabato sera. Gli Spurs provano a rispondere con il solito Harry Kane, che scheggia la traversa dalla distanza. Ma sono i Citizens ad amministrare la gara e portare a casa la partita, soffrendo pochissimo. #Destino

Riyad Mahrez, 27 anni, dedica la sua rete a Vichai Srivaddhanaprabha.

Curiosità

La rete di Callum Peterson (Cardiff City) ha interrotto l’imbattibilità casalinga dei portieri del Liverpool che, in Premier League, durava dallo scorso febbraio, per un totale di 918 minuti.

Dopo 10 giornata, il Chelsea è ancora imbattuto. Era già accaduto altre quattro volte: 1964-65, 1966-67, 2005-06 e 2014-15.

Prossimo turno

La Premier League torna il prossimo weekend, con l’undicesimo turno. Ad aprire la giornata, l’anticipo di sabato alle 13,00 fra Bournemouth e Manchester United. Poi, nel pomeriggio, big match fra Arsenal e Liverpool e sfida fra Manchester City e Southampton, mentre in serata, il Tottenham sfida il Wolverhampton. Domenica, poi, il Chelsea sfida il Crystal Palace. Ecco le altre gare: Cardiff-Leicester, Everton-Brighton, Newcastle-Watford, West Ham-Burnley e Huddersfield-Fulham.

Classifica

Manchester City, Liverpool 26 pt.; Chelsea 24 pt.; Arsenal 22 pt.; Tottenahm 21 pt.; Bournemouth 20 pt.; Watford 19 pt.; Manchester United 17 pt.; Everton, Wolverhampton 15 pt.; Brighton 14 pt.; Leicester 13 pt.; West Ham, Crystal Palace, Burnley 8 pt.; Southampton 7 pt.; Cardiff, Fulham 5 pt.; Newcastle, Huddersfield 3 pt.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI