Nel weekend appena conclusosi e ripartito il campionato più bello del mondo, la Premier League. Riuscirà il Manchester City di Pep Guardiola a mantenere il titolo o dovrà cedere sotto i colpi del Manchester United di Josè Mourinho e il Liverpool di Jurgen Klopp? E per Maurizio Sarri e il suo Chelsea, che stagione sarà? Noi di Agentianonimi.com, come di consueto, seguiremo tutto il campionato con attenzione, e vi accompagneremo con le nostre. Ora, per la prima volta in questa stagione, vediamo cosa è successo #OltreLaManica.

Manchester United-Leicester City 2-1

Vince al debutto stagionale all’Old Trafford il Manchester United di Josè Mourinho che, nonostante le lamentele in sede di calciomercato, batte agevolmente 2-1 il Leicester City di Claude Puel. La gara si sblocca immediatamente dopo 3 minuti: infatti, il ghanese Daniel Amartey intercetta con un braccio la conclusione di Alexis Sanchez, costringendo il direttore di gara ad assegnare il penalty. Dal dischetto, il capitano Paul Pogba, che spiazza il portiere e porta in vantaggio i suoi. Da lì in poi, le Foxes prendono in mano la gara, sfiorando il pareggio con Wilfried Ndidi e Kelechi Iheanacho, che testano i riflessi di David De Gea. Nella ripresa, a conclusione dell’ennesimo contropiede, un’apertura di Juan Mata trova Luke Shaw che, da solo contro il portiere, non può fallire il raddoppio. Inutile la rete al ’90+2 del solito Jamie Vardy. #SameBoringUnited

Luke Shaw, 23 anni: sua una delle due reti con cui i Red Devils hanno steso il Leicester.

Newcastle United-Tottenham Hotspur 1-2

Al St. James Park si gioca in un clima di tensione, con la tifoseria Magpies in piena protesta contro la società. In campo, il Newcastle United di Rafa Benitez viene battuto dal Tottenham Hotspur di Mauricio Pochettino che, nonostante una forma non smagliante, riesce a spuntarla 2-1. I londinesi partono subito forte e, al ‘8, passano in vantaggio con Jan Vertonghen che batte a rete sugli sviluppi di un corner: inutile il tentativo di respinta, la Goal Line Technology assegna la rete. Tuttavia, il vantaggio degli Spurs dura solo 3 minuti, con Joselu che, di testa, anticipa tutto e batte Hugo Lloris. Al ’18, però, ospiti di nuovo in vantaggio, con azione fotocopia del gol di Inghilterra-Svezia e, lo stesso interprete, Dele Alli, che trova il gol del 2-1. Nella ripresa, il Newcastle ci prova, colpendo un palo con Mohamed Diame e una traversa clamorosa con Josè Rondon. Da segnalare, l’infortunio di Yedlin DeAndre. #Sfangata

Borunemouth-Cardiff City 2-0

Ottimo debutto per il Bournemouth di Eddie Howe, che batte il neopromosso Cardiff City di Neil Warnock al Dean Court. Cherries in pieno controllo della gara sin dai primi minuti, con Joshua King che sfiora il palo e, al ’24, Ryan Fraser che sblocca l’incontro: infatti, l’attaccante scozzese spiazza il portiere con un violento tiro da pochi passi. I Bluebirds provano a reagire ma, una grossa ingenuità di Bruno Ecuele Manga, costringe il direttore di gara ad assegnare il penalty: tuttavia, dal dischetto, Callum Wilson si fa ipnotizzare da Neil Etheridge. Nella ripresa, il copione non cambia e nel finale, al ’90+1, e proprio Wilson a chiudere i giochi. #CiliegineSullaTorta

Fulham-Crystal Palace 0-2

Parte malissimo anche l’altra neopromossa, il Fulham che, dopo una strabiliante campagna acquisti, viene battuto con un secco 2-0 dal Crystal Palace al Craven Cottage. Cottagers di Slavisa Jokanovic che partono anche forte, con Aleksandar Mitrovic che sfiora la rete dopo pochissimi minuti. Tuttavia, al primo vero affondo della gara, le Eagles di Roy Hodgson passano: infatti, al ’41, Jeffrey Schlupp saluta la compagnia e firma il vantaggio. Nella ripresa, gli ospiti amministrano, e chiudono i giochi al ’79 con il solito Wilfried Zaha.

Huddersfield Town-Chelsea 0-3

Ottimo debutto di Maurizio Sarri e il suo Chelsea che, al John Smith’s Stadium, battono con un secco 3-0 l’ostico Huddersfield Town di David Wagner. I Blues soffrono un po’ inizialmente, con Kepa Arrizabalaga che si esibisce in un paio di grandi parate. Poi, al ’33, il muro dei Terriers crolla e Willian pesca in are N’golo Kanté che, da pochi passi, non può non batte il portiere. Nel finale del primo tempo, poi, Marcos Alonso si guadagna un penalty, trasformato magistralmente da Jorginho. Nella ripresa il copione non cambia e, a pochi minuti dal termine, Pedro Ridriguez chiude i giochi. #ItaliansDoItBetter

Jorginho, 27 anni: rete al debutto per lui con la maglia del Chelsea.

Watford-Brighton Hove & Albion 2-0

Partita senza storia a Vicarage Road, dove il Watford di Javier Garcia batte con un secco 2-0 il Brighton Hove & Albion di Chris Hughton. Partenza fortissima degli Hornets, che sfiorano subito il gol in diverse occasioni con Troy Deeney e Will Hughes. Al ’35, poi, arriva lo splendido gol di Roberto Pereyra, che trova la rete con un missile da fuori area. E’ sempre l’argentino, poi, a chiudere i conti ad inizio ripresa, con un grandissimo tiro da fuori. #SenzaStoria

Wolverhampton-Everton 2-2

Nel posticipo del sabato sera, pareggiano il Wolverhampton di Nuno Espirito Santo e l’Everton di Marco Silva. Super partenza dei Toffees che trovano subito il vantaggio con Richarlison, che ribadisce in rete un pallone vagante in area di rigore al ’17. I Wolves provano a reagire e, dopo essere rimasti in superiorità numerica a causa dell’espulsione di Phil Jagileka al ’17,  al ’44, trovano il pareggio con una pazzesca punizione di Ruben Neves, che trova una traiettoria imprendibile. Nella ripresa, è sempre la squadra ospite a fare la gara, con Cenk Tosun che sfiora il nuovo vantaggio in diverse occasioni. Alla fine, la rete la trova ancora Richarlison, che chiude una bella azione personale al ’67 mandando il pallone alle spalle di Rui Patricio. Tuttavia, all’80, Raul Jimenez rimette le cose in parità. #Samba

Liverpool-West Ham United 4-0

Ottimo avvio e poker pesantissimo per il Liverpool di Jurgen Klopp che, ad Anfield, schiaccia con un secco 4-0 l’ambizioso West Ham United di Manuel Pellegrini. Partenza molto forte dei Reds che, al primo affondo, trovano la rete con il solito Mohammed Salah, che conclude in porta da pochissimi metri al ’18. Gli Hammers provano a reagire ma, proprio nel loro migliore momento, sul finire della prima frazioni, sbagliano il fuorigioco, lasciando campo aperto al senegalese Sadio Mané, che firma il raddoppio. Nella ripresa, il Liverpool chiude i giochi, ancora con Mané – mezzo metro in offside – e Daniel Sturridge, subentrato nel finale. #Poker 

Southampton-Burnley 0-0

Al St. Mary Stadium, il Burnley di Sam Dyche e il Southampton di Mark Hughes non vanno oltre lo 0-0. Clarets che partono sicuramente meglio, con Johann Gudmundsson e Aaron Lennon che sfiorano il vantaggio in ben due occasioni, trovando però l’ottima risposta del portiere dei Saints. Nella ripresa, il copione cambia, con i padroni di casa che prendono in mano la situazione, sfiorando clamorosamente il vantaggio con Mario Lemina, ma Joe Hart pare insuperabile. #TheWall

Bernardo Silva, 24 anni: un’altra rete decisiva per lui contro l’Arsenal.

Arsenal-Manchester City 0-2

All’Emirates, comincia male l’avventura di Unai Emery sulla panchina dell’Arsenal, con il Manchester City di Pep Guardiola campione in carica che vince 2-0. Citizens che partono subito forte, sfiorando la rete con Riyad Mahrez, poi, al ’14, passano in vantaggio con Raheem Sterling, che calcia in porta da 20 metri. Ospiti che continuano a fare la gara e sfiorano il raddoppio con Mahrez e con Aymeric Laporte, che impegnano in diverse occasioni Petr Cech. Nella ripresa, i Gunners provano a reagire con Alexandre Lacazette ma, al ’51, Bernardo Silva chiude i giochi. #NoWengerButSamStory

Curiosità

Harry Kane (Tottenham Hotspur) non riesce proprio a segnare ad agosto: in carriera, 14 presenze e 0 reti in gare ufficiali per lui nell’ottavo mese dell’anno.

Con la rete di sabato, Wilfried Zaha  raggiunge Chris Armstrong a quota 23 reti, diventando il miglior marcatore in Premier League nella storia del Crystal Palace.

Prossimo turno

La Premier League torna il prossimo weekend, con l’anticipo delle 13,30 fra Cardiff e Newcastle. Nel pomeriggio, poi, il Tottenham ospiterà il Fulham, mentre, in serata, l’Arsenal cercherà il riscatto contro il Chelsea. Domenica, scendono in campo Manchester City e Manchester United, che affrontano rispettivamente Huddersfield e Brighton. Nel Monday Night, il Crystal Palace ospita il Liverpool. Ecco le altre gare: Everton-Southampton, Leicester-Wolverhampton, West Ham-Bournemouth e Burnley-Watford.

Classifica

Liverpool, Chelsea, Manchester City, Crystal Palace, Watford, Bournemouth, Manchester United, Tottenham 3 pt.; Everton, Wolverhampton, Burnley, Southampton 1 pt.; Newcastle, Leicester, Arsenal, Fulham, Cardiff, Brighton, Huddersfield, West Ham 0 pt.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI