Proprio mentre Gonzalo Higuain termina le visite mediche con la Juventus, arrivano le parole bollenti del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis sulla trattativa più importante dell’anno.

Per ADL è stato un vero fulmine a ciel sereno il passaggio del suo bomber ai rivali bianconeri:

Mezz’ora dopo che eravamo stati informati dalla Juventus della loro volontà di rispettare la clausola, abbiamo cominciato a pensare al futuro. Avevamo capito, sin dalle prime dichiarazioni del fratello di Higuain, che si sarebbe corso il rischio di dover individuare un nuovo centravanti, e per questo le riflessioni erano state avviate, ma non pensavamo seriamente che sarebbe andato via, né che avrebbe cancellato con un colpo di spugna il suo triennio napoletano“.

Quindi ADL non si sarebbe mai immaginato il passaggio del Pipita alla Juventus, e per questo parla di profonda ingratitudine e tradimento verso i napoletani:

C’è chi dice che parlare di tradimento sia esagerato, e invece io penso il contrario, perché in questa scelta c’è il senso pieno del tradimento, che comprende anche l’ingratitudine. Ora vorrei poterla chiudere senza spargimento di polemiche. Resta la mia considerazione nei confronti della Juventus, ma avevo immaginato un altro tipo di comportamento. Vero, c’era una clausola, non è stata commessa alcuna scorrettezza formale, ammesso che non si vogliano considerare tali le visite mediche notturne, però in questo calcio senza scrupoli, non si ha rispetto neppure dei sentimenti“.

Si preannuncia un’altra stagione di fuoco in Serie A..

Matteo Falleni