A inizio mercato sembrava che potesse andare in qualsiasi squadra, dal Torino al Sassuolo passando per il Parma, ma Pazzini ha preferito l’estero.

Ebbene sì, il Pazzo ha lasciato la romantica Verona per trasferirsi nella più esotica, turistica e calda Valencia, sponda Levante. Ma non è il primo bomber italiano a trasferirsi nella squadra blaugrana.

Pazzini, infatti, avrà da portare sulle spalle una pesante eredità: quella del bomber ex Fiorentina Christian Riganò, che nei primi anni 2000 aveva incantato la platea con valanghe di gol e grandi giocate da centravanti consumato. Un italiano all’estero attira sempre la curiosità del popolo nostrano e quindi Pazzini avrà molti tifosi che lo sosterranno nella sua avventura spagnola.

Dio perdona, Riga…nò. Riuscirà il Pazzo a uscire dalla sua ombra e a diventare il bomber italiano più apprezzato di Valencia?

Gabriele Amerio