Il Parma vuole prendere al più presto la riserva di Inglese. Nel girone di andata, nelle poche volte in cui è mancato l’attaccante, la manovra offensiva dei ducali ne ha risentito parecchio e quindi la società emiliana ha deciso di tuffarsi subito sul mercato per cercare una punta affidabile, esperta, che possa dare il cambio ad Inglese senza perdere la vena realizzativa che ha contraddistinto i gialloblu nella prima parte di stagione.

Stando a ciò che riporta la Gazzetta di Parma tra i tanti attaccanti sondati dal club emiliano, spuntano in particolare tre nomi: Matri, Thereau e Cerri. La punta del Sassuolo, che in questa stagione sta vedendo il campo davvero con il contagocce, rappresenterebbe l’elemento di esperienza offensiva di cui necessita il Parma. Con il contratto in scadenza a giugno e un rinnovo che si fa sempre più difficile, la destinazione Parma potrebbe stuzzicarlo molto. Discorso simile anche per la punta francese della Fiorentina. Anche lui, come l’attaccante del Sassuolo, sta davvero giocando poco e, anche se il suo contratto scade nel 2020, non avrebbe alcuna difficoltà a trasferirsi in Emilia, in una squadra in cui sicuramente giocherà di più. Alberto Cerri rappresenterebbe quella linfa nuova e anche un ritorno al passato, visto che il giocatore, attualmente in forza al Cagliari, ha giocato allo stadio Tardini nel biennio 2012 2014, non lasciando però alcun ricordo positivo viste le pochissime presenze. L’attaccante di scuola Juve, arrivato a Cagliari per fare il titolare, è stato relegato in panchina nel ruolo di vice Pavoletti e una sfida come quella di Parma, potrebbe affascinarlo e non poco.

In casa Parma è già tempo di pensare al mercato e al delicato ruolo di vice Inglese, che tanto bene ha fatto in questo girone di andata. Chi sarà il prescelto? Ai dirigenti e ai procuratori l’ardua sentenza…

Michael Procopio (@Michael_Proc)