Ai microfoni di TuttoMercatoWeb il ds dell’Inter Piero Ausilio ha parlato sia della questione societaria sia del mercato nerazzuro.

Alla domanda su Yaya Touré il dirigente sportivo ha risposto dicendo che è un grande giocatore e che piace molto a Mancini, ma i problemi sono soprattutto legati all’ingaggio da offrire all’ivoriano perchè l’Inter è sotto lo stretto controllo della UEFA a causa del Fair Play Finanziario. Come sottolinea Ausilio i tempi per un acquisto di un giocatore del calibro di Touré sono lunghi e ha quindi negato le voci che lo vedevano aver già svolto le visite mediche per la squadra nerazzurra.

Sulla situazione societaria il ds ha confermato che vi è in corso un passaggio di quote con un gruppo cinese e che questo sta bloccando in parte il lavoro degli addetti al calciomercato, dal momento che alcuni in questi giorni sono volati in Cina per chiudere la trattativa legata alla società.

Per Ausilio l’ingresso di un gruppo cinese nella società è molto positivo perchè è un’esperienza che arricchisce ma evidenzia anche che ci saranno qualche difficoltà a coinvolgere anche i colleghi cinesi, a causa del fuso orario impegnativo.