In casa Paris Saint-Germain, come è noto, si è alla ricerca di un portiere di primissima fascia che possa aggiungersi alle già innumerevoli stelle che giocano sotto la Tour Eiffel. Dopo il palese interesse mostrato per il portierino del Milan, Gianluigi Donnarumma, e i ripetuti sondaggi per lo spagnolo David De Gea, attualmente al Manchester United, che non hanno portato grandissimi risultati, ecco spuntare un nome nuovo.

Si tratta di Jan Oblak, portiere classe 1993 dell’Atlético Madrid. Estremo difensore sloveno, cresce nel settore giovanile del Locan, prima di passare all’Olimpia Lubiana, con cui debutta fra i professionisti nel 2009. Dopo una sola stagione fra i “grandi”, viene acquistato dal Benfica. In Portogallo, inizia un lungo giro di prestiti, che lo porterà, prima,al  Beira-Mar, poi, al’Olhanense e al’Uniaio Leiria e, infine, al Rio Ave.  Nel 2013, torna a Lisbona, dove diventa il portiere titolare della squadra che vince Primeira Liga, Coppa di Portogallo e Supercoppa di Portogallo. Nell’estate 2014, si trasferisce a Madrid, dove gioca tutt’ora. Con i Colchoneros, ha vinto una Supercoppa Spagnola ed è risultato tra gli uomini più decisivi per il raggiungimento della finale di UEFA Champions League del 2016, persa in finale a Milano contro i cugini del Real Madrid.

Portiere giovane e con un grandissimo futuro, Oblak è uno degli uomini imprescindibili della rosa di Diego Pablo Simeone e, dal 2012, è il portiere titolare della Nazionale slovena. Con gli spagnoli ha un contratto in scadenza nel 2021, con una clausola rescissoria fissata a 100 milioni di Euro: una cifra che – come abbiamo appurato in estate –  non è proibitiva per le casse del Paris Saint-Germain.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI