Serge Aurier allontana le voci di mercato. Il difensore ivoriano del Paris Saint-Germain, ha dichiarato: “Ho ancora tre anni di contratto Continuerò a giocare per uno dei più grandi club del mondo.”

Aurier, classe 1992, negli ultimi tempi, è stato noto più per le sue imprese infelici che per quelle sportive: nel settembre 2015, fu condannato a due mesi di reclusione per insulti e spinte nei confronti di un poliziotto; lo scorso febbraio, fu messo fuori rosa dall’ex allenatore del PSG, Laurent Blanc perché, ubriaco, aveva girato un video su Periscope in cui insultava i compagni di squadra e proferiva frasi omofobe. Anche quando compie qualche bel gesto, la figura di Bad Boy deve sempre prevalere e uscire fuori: lo scorso ottobre, durante Costa d’AvorioMali, salvò letteralmente la vita all’ex-romanista Moussa Doumbia, evitando che soffocasse; poi, ripreso il gioco e siglato il terzo gol per gli Elefanti, il difensore andò a esultare sotto la curva avversaria, mimando il gesto dello sgozzamento.

Parlando, invece, delle sue qualità calcistiche, Aurier è un difensore completo, che può giocare sia da terzino che da centrale. Ha un ottima tecnica palla al piede, nonché un ottimo colpo di testa, nonostante sia alto solamente 1,76 m. Quest’anno, è diventato uno dei punti fermi della squadra di Unai Emery e, fino ad ora, ha collezionato 11 presenze e 3 assist.

Nelle scorse settimane, sul giocatore sembrava esserci l’interesse di Manchester United, Manchester City, Barcellona e Napoli, anche se nessuna voce ha poi mai trovato un effettiva conferma. L’unica certezza è, che in Europa, ci sono diversi club interessati al giovane ivoriano. In ogni caso, Serge, sembra aver già deciso quale sarà il suo futuro: restare a Parigi almeno per i prossimi tre anni.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI