Dopo lo 0-2 dell’andata, all’Emirates, il Milan lotta con tutte le sue forze ma, un gravissimo errore arbitrale e una papera di Donnarumma – dopo diverse grandi parate – regalano all’Arsenal la vittoria per 3-1 e l’accesso ai quarti di finale di UEFA Europa League.

Per tentare l’impresa, Gennaro Gattuso schiera i suoi con un 4-4-2, ma con Franck Kessié  in mezzo al campo, con Riccardo Montolivo, e Suso e Hakan Calhanoglu come esterni. In avanti, André Silva e Patrick Cutrone. In difesa, Fabio Borini come terzino destro al posto dell’infortunato Davide Calabria. Dall’altra parte, Arsène Wenger parte con un classico 4-4-1-1 difensivo, con Jack Wilshere a supporto dell’unica punta, Danny Welbeck.

Pronti via, e i Gunners sono subito costretti ad un cambio, con il francese Laurent Koscielny che deve essere sostituito a Callum Chambers dopo soli 9 minuti, I londinesi entrano meglio in campo e hanno subito un’occasione con Danny Welbeck, che però trova l’opposizione di Ginluigi Donnarumma. Al ’35, poi, il Milan passa: con un grandissimo tiro da distanza siderale, il turco Hakan Calhanoglu trova un gol pazzesco che non lascia scampo al portiere. La gioia, però, dura pochissimo perché al ’38, aiutato da un incredibile errore dell’arbitro di linea, il direttore di gara fischia un calcio di rigore in favore dell’Arsenal, per un inesistente contatto fra Danny Welbeck e Ricardo Rodriguez: dal dischetto, l’inglese non sbaglia. Nel finale, ancora Arsenal in attacco, con Jack Wilshere che ci prova da fuori.

Nella ripresa, i ragazzi di Gattuso partono decisamente meglio, sfiorando il vantaggio prima con Suso, poi con Cutrone. I Gunners, però attendono e, al ’71, colpiscono: con un gran tiro dalla distanza di Granit Xhaka, deviato in porta di Donnarumma, i londinesi trovano il gol che chiude i giochi. Poco dopo, i Rossoneri tornano avanti a ci riprovano con André Silva, ma David Ospina effettua una grande parata sul colpo di testa del portoghese e devia in corner. Nel finale, arriva la terza rete dell’Arsenal, con Danny Welbeck che ribadisce in porta dopo l’ennesima grande parata di Gianluigi Donnarumma, questa volta su colpo di testa ravvicinatissimo di Aaron Ramsey.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI