Finisce 2-2 all’Allianz Stadium, dove la Juventus va sul 2-0 contro il Tottenham Hotspur per poi farsi rimontare, rimandando così il discorso qualificazione alla gara di ritorno.
La Juve, si presenta all’appuntamento con un 4-3-3 molto offensivo, con Federico Bernardeschi e Douglas Costa. ma deve fare a meno degli infortunati Andrea Barzagli, Paulo Dybala e Blaise Matuidi. I londinesi, invece, arrivano a Torino con la formazione tipo e il tridente stellare Lamela-Kane-Alli.

Dopo 80 secondi i Bianconeri sono già in vantaggio: punizione morbida di Miralem Pjanic, che pesca in area Gonzalo Higuain che, in girata, fa 1-0. Al 9’ la Juventus trova il raddoppio: Michael Davies stende in modo grottesco Federico Bernardeschi in area di rigore e il Pipita trasforma il penalty segnando il 2-0. La Vecchia Signora, a quel punto, si abbassa, e gli Spurs si fanno avanti con Harry Kane, che spreca in due occasioni di fronte a Gianluigi Buffon.Al ’35, poi, i londinesi accorciano, con Dele Alli che verticalizza per Harry Kane, tenuto in gioco da Alex Sandro, il quale supera Buffon in uscita e deposita in rete. A quel punto, la Juve riprende in mano il gioco e con l’ accelerazione di Douglas Costa nel recupero del primo tempo, ha l’occasione del 3-1: l’ex-Bayern Monaco viene steso da Serge Aurier in area. Questa volta, però, Higuain, spara sulla traversa.

Nella ripresa, i Bianconeri partono decisamente meglio, e sfiorano il terzo gol con Federico Bernardeschi. A trovare la rete, però, è il Tottenham: Giorgio Chiellini stende Alli al limite dell’area; sul pallone va Christian Eriksen che sorprende un disattento Buffon sul suo palo. Errore gravissimo del capitano bianconero, che piazza male anche la barriera. I ragazzi di Massimiliano Allegri, però, non ci stanno e, nel finale, ci provano ancora con Bernardeschi e Douglas Costa, che vengono ipnotizzato d Hugo Lloris. Finisce 2-2, con gli uomini di Mauricio Pochettino che strappano un risultato importante in vista della gara di ritorno a Wembley.

Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, Massimiliano Allegri ha poi commentato: “Sapevamo delle difficoltà, ora la gara di ritorno sarà una gara secca e cercheremo di vincere. Dopo il 2-0 ci siamo abbassati troppo e abbiamo smesso di giocare, ma ci sono anche i meriti del Tottenham. Era pur sempre un ottavo di Champions. Dispiace non aver vinto ma abbiamo tutte le carte in regola per passare il turno al ritorno.”

Molto soddisfatto, invece, Mauricio Pochettino“Abbiamo dominato la Juve per gran parte della gara, facendo il nostro calcio. Forse sul primo gol Higuain era in fuorigioco. Dopo il 2-0 c’è stata una grande reazione da parte nostra. La qualificazione ai quarti di finale è aperta, la Juve resta una squadra molto forte. Sarà una gara competitiva, intanto la gente s’è divertita guardando la gara di questa sera.”

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI