Juninho Pernambucano potrebbe tornare a Lione, città che lo ha consacrato nel grande calcio mondiale. L’ex-centrocampista brasiliano, infatti, sarebbe il favorito del presidente Jean-Michel Aulas per il ruolo di direttore sportivo del club francese.

Centrocampista eclettico e molto abile nel battere le punizioni, nel suo periodo a Lione, Juninho fu inserito più e più volte fra i 25 finalisti per il Pallone d’Oro. Ben istruito in Brasile da Roberto Carlos e Branco, sapeva battere perfettamente le punizioni da ogni posizione: solamente con la maglia del Lione mise a segno 44 reti da calcio piazzato in 8 anni. Cresciuto nelle giovanili del Recife, Juninho è poi passato al Vasco da Gama, prima di trasferirsi all’ Olympique Lione nel 2001. Qui, si è imposto fra i grandi, vincendo 7 Ligue 1 consecutive, 1 Coupe de France e 6 Supercoppe di Francia e arrivando a giocarsi la UEFA Champions League fino ai quarti di finale. Dopo 8 stagioni, 344 presenze e 9 gol, ha lasciato la Francia, per andare al Al-Gharafa, in Qatar, per poi di andare a concludere la sua carriera al Vasco nel 2014, non prima, però, di un’esperienza in MLS, coi New York Red Bulls.

Attualmente commentatore di  TV Globo, lo scorso mercoledì, Juninho Pernambucano ha completato il Master Executive per giocatori internazionali (MIP) dell’UEFA a Londra, presentando, come tesi finale, un lavoro che analizzava la crisi del calcio brasiliano dell’ultimo decennio, culminata con la storica debacle con la Germania nella semifinale dei Mondiali 2014. Al corso, che si è svolto in diverse città – Nyon, Parigi, Monaco di Baviera, Amsterdam, Barcellona, New York e, appunto, Londra – hanno partecipato anche altre vecchie glorie del passato, come Nuno Gomes, Raì, Eric Abidal, Christian Karembeu e Sebastian Kehl.

Secondo i media brasiliani e francesi, il presidente Jean-Michel Aulas, che si trova a Londra per cercare di finalizzare l’acquisto di Bertrand Traoré dal Chelsea, avrebbe in programma di incontrare anche l’ex-stella brasiliana, per proporgli il ruolo di ds. Nelle scorse settimane sono stati molti i nomi accostati all’OL, ma mai nessuno è stato così vicino come Juninho. Se l’incontro dovesse dare un esito positivo, dalla prossima settimana, il mercato del club francese potrebbe decollare.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI