Si fa sempre più travagliata l’esperienza di Salvatore Sirigu al Psg. Il club da tempo ha dimostrato di non puntare su di lui, prendendo in estate Trapp come nuovo titolare. Da ieri sera le cose sono però ancora più complicate.

imagen53971g

L’ex Palermo avrebbe infatti rifiutato di scendere in campo nel match contro lo Shakhtar Donetsk, ininfluente ai fini della qualificazione, forse per conservare la sua “spendibilità” in Champions in un altro club da gennaio. Il suo profilo è sempre più ingombrante a Parigi e già dalla prossima sessione di mercato molte squadre potrebbero approfittarne.

L’ingaggio da 4,5 milioni del portiere e la sua esperienza (Trapp si è reso protagonista di parecchie incertezze) lo rendono da una parte un peso per i francesi, dall’altra un goloso obiettivo per team che hanno bisogno di sicurezza dietro la difesa. Impossibile non pensare alla Roma, alle prese con costanti dilemmi in porta nonostante le prodezze di Szczesny contro il Bate. L’Italia oltretutto sarebbe una destinazione tutt’altro che sgradita.

Oltre alla Roma si è parlato anche di Milan, pista ora improbabile dopo l’esplosione di Donnarumma. Occhio però alla Premier: Sirigu ha solo 28 anni e se una big oltremanica dovesse tentare l’assalto per i club di casa nostra si farebbe davvero dura.