Il caso del rinnovo di Lorenzo Insigne tiene banco da molto in casa Napoli. L’attaccante partenopeo è tornato ad essere “Il Magnifico” e la società non ha la minima intenzione di privarsi di un giocatore del suo talento.

Insigne ha parlato del contratto a Rai Sport: “Quest’estate io e la società ci siamo incontrati. Il primo incontro non è andato benissimo. Nonostante ciò, sin dal primo giorno ho sempre lavorato: fino a quando starò al Napoli darò tutto me stesso. Dei rinnovi si occupano gli agenti. Io ho dato la mia totale disponibilità al presidente, spero la accolga. Rispetto al passato ho fatto dei passi indietro dal punto di vista economico per venire incontro alla società. Non nascondo di aver ricevuto offerte: molte società mi hanno fatto un’offerta più vantaggiosa, sin dai tempi del settore giovanile. Era il periodo che i giovani andavano all’estero e le squadre non offrivano molto ai genitori: insieme a mio padre ho deciso di non abbandonare Napoli. Non ho sentito la necessità di andare via, nonostante in quel momento non avessimo nulla. Il mio sogno è da sempre quello di vestire la maglia del Napoli: se dovesse infrangersi non sarà per colpa mia”.

Alla domanda sul rinnovo, Insigne risponde così: “Sto aspettando che la società faccia la sua mossa, ora penso alla nazionale. Se mi volessero incontrare, io ho dato già la massima disponibilità. Al presidente ho già detto abbastanza, non mi va di tornare sull’argomento. Io ho fatto quello che dovevo e sono a posto con la coscienza. Ho espresso la mia posizione: se questo matrimonio deve andare avanti bene, altrimenti ognuno andrà per la sua strada”.

Parole che sottolineano la volontà di rinnovo da parte di Insigne: palla al Napoli.

Gabriele Amerio (@gabrieleamerio)

PER TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI