Un matromonio che s’ha da fare

Un corteggiamento che dura da mesi quello del Napoli a Lucas Torreira, centrocampista della Sampdoria. Sotto il sole di Napoli la trattativa è più che rovente. Tra i vari tira e molla, sembra arrivato il momento decisivo per affondare il colpo. De Laurentiis vuole regalare il gioiellino uruguaiano al nuovo coach Ancelotti. E, a questo punto, sembra destinato ad una partenza Jorginho, con il quale è avviato a distanza un altro corteggiamento da parte del City di Guardiola.

A che punto è la trattativa?

Prima di addentrarci nei dettagli odierni, è giusto ripercorrere la strada lunga e tortuosa dell’interessamento. Già dall’estate scorsa, infatti, si era parlato di una proposta del Napoli, senza che poi se ne fece qualcosa. Il giocatore ha cominciato la stagione coi blucerchiati, disputando, tra l’altro, una buona parte di stagione, poi da gennaio nulla da segnalare sotto il profilo delle prestazioni. E’ in questo momento, tra la fine di febbraio e gli inizi di marzo che i partenopei cominciano a manifestare nuovo interesse, come vi avevamo già informati. A marzo, infatti, l’agente aveva confessato l’avances del Napoli, ma è ad aprile che si aprono i primi spiragli. L’agente parla di “richiesta“, ma formalmente ancora nulla. Sembra, però, che la concorrenza delle altre squadre sia debole, con l’Inter defilata. Il Napoli fa sul serio, poi arriva la stangata: “In questo momento il Napoli è tra le ipotesi scartate” aveva svelato il padre a CalcioNapoli24.it l’8 maggio. Da quel momento gelo tra il club e l’entourage del giocatore. Ora, con la necessità di capire la situazione Jorginho e quella di capitan Hamsik, la vicenda si è evoluta con rapidità. Stamane, secondo quanto è stato riportato da Sky Sport, c’è stato un incontro tra Giuntoli e i rappresentanti della Samp, cioè Romei ed Osti. Se si è arrivati alla trattativa con la società, significa solamente che c’è la disponibilità del giocatore e il via libera da parte dell’agente.

Quanto vale il cartellino?

L’uruguaiano non ha brillato in questa stagione, 36 partite, 4 gol e un solo assist, ma tanti palloni recuperati. Il Napoli partirebbe da una base di 25 mln più bonus, ma i blucerchiati non trattano per meno di 30. Una situazione rischiosa per entrambe. Se non si troverà un accordo, il prezzo d’asta potrebbe salire con l’inserimento di altri club, soprattuto con il mondiale alle porte. In caso di prestazioni superbe, il talento classe ’96 potrebbe essere cercato anche da top club europei. Palla, a qusto punto, alla velocità di esecuzione di Giuntoli & co per chiudere la trattativa ben impostata.

 

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI