Visti gli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno, Maurizio Sarri ha deciso di puntare ancora sull’attacco dei piccoletti, tagliando fuori Pavoletti e Zapata.

Infatti, il reparto attaccanti dei partenopei per la stagione 2017/18 conterà Insigne, Mertens, Callejon, Milik, Ounas (e difficilmente Giaccherini). Sarri, infatti, ha comunicato ai giocatori che non sono incedibili e che potrebbero anche lasciare Napoli. Le pretendenti non mancano.

Zapata a metà tra Toro e Fiorentina

A Udine, Duvan Zapata ha dimostrato buone qualità e soprattutto di poter far bene come centravanti titolare in una squadra di medio-alta classifica. Potente fisicamente, generoso e disposto a giocare per la squadra, sarebbe il vice Belotti ideale per il gioco di Mihajlovic. Ma non solo granata: infatti, anche la Fiorentina monitora la situazione del colombiano. Il primo nome per l’attacco dei viola è il cholito Simeone ma, per un eventuale dopo-Kalinic, anche Zapata sembra essere molto gettonato.

Pavoletti: restare o andare via?

Anche Leonardo Pavoletti è molto conteso e appetito. Nelle stagioni a Genova ha dimostrato tutto il suo valore, segnando una caterva di gol e sfiorando anche la convocazione agli Europei del 2016. Pavoletti è conteso tra il Benevento (che lo prenderebbe in prestito con riscatto in caso di salvezza) e l’Udinese, anche se le offerte non convincono a pieno il Napoli. Tra i due, Pavoletti è quello che sembra avere più chance di rimanere anche se l’eventuale spazio sembra essere davvero poco.

Zapata e Pavoletti, giganti in cerca di sistemazione: come finirà la vicenda?

Gabriele Amerio (@gabrieleamerio)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI