Buona sera ragazzi e benvenuti al terzo appuntamento della rubrica di Agenti Anonimi, #Napoli “la rivolta degli ex”. Questa settimana cambiamo continente e approdiamo in Europa, nello specifico in Austria. Parliamo di Erwin Hoffer attaccante austriaco classe ’87. Vera e propria meteora del club azzurro targato De Laurentiis. Il ragazzo, cresciuto calcisticamente nell’Admira Wacker Mödling, esordisce nella Bundesliga Austriaca nel maggio del 2005 dove affronterà subito il suo primo dispiacere in carriera, ovvero la retrocessione in seconda divisione del suo club nella stagione del 2006. Nonostante ciò, sul ragazzo piombano diversi club, uno su tutti il Rapid Vienna che crede fortemente in lui e gli concede la grande chance di lanciarsi definitivamente nel calcio Austriaco, perché in Austria di Erwin se ne parla davvero bene dato che dagli addetti ai lavori viene considerato addirittura il Michael Owen austriaco. Nella sua prima stagione mette a segno 4 reti in 21 partite, non male per un ragazzino che parte spesso dalla panchina. L’anno successivo arriva l’exploit del giovane austriaco, 10 reti in 29 partite. Nella stagione 2008-2009 mette a segno ben 27 reti in 34 partite, piazzandosi addirittura al quindicesimo posto nella classifica inerente alla scarpa d’oro!Proprio in quella stagione arriva la chiamata del Napoli, pronto dargli la chance delle chance, ovvero misurarsi in un campionato più competitivo. Fallirà miseramente l’appuntamento della vita, In serie A colleziona 11 presenze e un solo gol, troppo poco per il nuovo Owen. L’anno seguente va via in prestito e per qualche stagione si troverà a girare la Germania per poi ritornare in Austria in prestito, senza incidere da convincere Mazzarri per un rientro in Campania, tanto che nel 2013 viene messo fuori rosa dal club partenopeo per poi essere spedito il 21 agosto dello stesso anno in serie B tedesca. Ma scopriamo che fine ha fatto oggi il ragazzo 28enne, gioca nel Karlsruhe, serie B tedesca, forse li ha trovato finalmente la sua dimensione. Che dire, in bocca al lupo Erwin, e stai pur tranquillo che qui nessuno si ricorderà mai di te. 

 

A Cura di Giovanni Cipiglio