La nona giornata di Serie A è pronta a regalarci grande spettacolo con il big match tra le prime due in classifica: Napoli e Inter. Una partita già decisiva per entrambi, con la squadra di Sarri che potrebbe dare vita alla prima fuga stagionale e con l’undici di Spalletti che è pronto a confermare quello di buono visto nel derby e provare a restare vicino al Napoli o addirittura superarlo in classifica.
Come di consueto analizzeremo la partita ai raggi X, confrontando i 22 giocatori che scenderanno in campo ruolo per ruolo. La regola è sempre la stessa: 1 se a vincere sarà un partenopeo, 2 se il punto andrà ad un nerazzurro ed X se il confronto terminerà in pareggio.


Reina – Handanovic X

Super sfida tra due dei migliori portieri del nostro campionato: entrambi nell’ultima giornata sono stati decisivi con parate veramente importanti. Si alla fine Handanovic ha subito due reti, di cui un suo autogol, ma ha salvato su diversi attacchi del Milan ed era arrivato a prendere anche quel tiro di Bonaventura prima di mandare il pallone sfortunatamente in rete. Allo stesso modo Reina ha messo in mostra il suo miglior repertorio nel big match contro la Roma, facendo un vero e proprio miracolo su Fazio. Il risultato più giusto sulla carta quindi è proprio un pareggio.

Hysaj – D’ambrosio 1

Il terzino albanese è chiaramente in vantaggio nella sfida: l’uomo di fiducia di Sarri ha forza fisica, gamba, cattiveria e ottiene sempre la sufficienza. D’Ambrosio, che aveva fatto molto bene al Torino, non si è confermato a pieno in nerazzurro e sta risultato troppo incostante. Punto ad Hysaj, ma il nerazzurro stasera potrebbe anche smentirci.

Raul Albiol – Miranda 2

Il centrale spagnolo, pur mettendo in mostra quasi sempre delle buone prestazioni, deve molto alla sua spalla Koulibaly. Miranda, invece, già l’anno scorso ha dimostrato tutta la sua esperienza e il carattere per guidare la difesa nerazzurra.

Koulibaly – Skriniar 1

È doveroso sottolineare le ottime prestazioni del difensore nerazzurro, perno della difesa interista insieme al collega Miranda; ma Koulibaly, oggetto del desiderio di mezza Europa, ha una grande forza fisica e gioca con una tranquillità e un’eleganza che lo contraddistinguono. Punto a Koulibaly, sempre più fondamentale per il Napoli.

Ghoulam – Nagatomo 1

Confronto abbasta impari: l’algerino, infatti, è nettamente in vantaggio sul giapponese. Ghoulam ci sembra molto più forte nella spinta offensiva sulla fascia, nelle sovrapposizioni e nelle assistenze ai compagni. Nagatomo, invece, è stato rispolverato da Spalletti in attesa di vedere il nuovo acquisto Dalbert, maggiormente integrato con la squadra.

Allan – Vecino 1

Sfida molto equilibrata tra i due centrocampisti sudamericani. Allan non è più una sorpresa: tanta corsa, forza fisica e inserimenti al servizio della squadra. Vecino viene da un super derby giocato da protagonista, ma forse gli manca ancora la costanza nei 90 minuti. Proprio per questo motivo puntiamo su Allan.

Jorginho – Gagliardini 1

La garanzia Jorginho non ha scadenza, anzi quest’anno sembra davvero essere diventato insostituibile nel centrocampo “Sarriano”. Gagliardini, dopo le prime buone partite in maglia nerazzurra, è finito quasi nell’anonimato: che sia il fratello del giocatore apprezzato a Bergamo? Forza Gaglia hai ancora tempo per riscattarti, ma ora puntiamo sulla sicurezza Jorginho.

Hamsik – Borja Valero 1

La condizione di “Marekiaro” va migliorando giorno dopo giorno: dal primo goal stagionale contro il Cagliari sono arrivate le buone prove contro Roma e City. La stagione di Borja al momento dice questo: media voto di 5.75, 0 goal e 0 assist, anche se è riuscito a costruire un buon equilibrio nel centrocampo nerazzurro. Forse però a Milano si aspettavano qualcosina di più… Ci affidiamo quindi ad Hamsik.

Callejon – Candreva 1

Apriamo la sfida tra i due reparti offensivi con la vittoria di Jose Maria Callejon ai danni di Candreva. L’esterno della nazionale italiana ha giocato un ottimo derby, che però non basta a far dimenticare l’inizio di stagione non certo esaltante. Di contro Callejon è sempre la solita sicurezza tattica nello scacchiere di Sarri.

Mertens – Icardi 2

Sfida agguerritissima quella tra i due centravanti: Icardi è leggermente favorito sia per il numero di goal (9 a 7), sia per il momento visto che viene dalla tripletta nel derby. Mertens, invece, arriva da un rigore sbagliato a Manchester che è costato tantissimo nell’economia del risultato finale.

Insigne – Perisic X

L’esterno di Sarri, uscito anzitempo martedì sera, dovrebbe farcela a recuperare e andrà così a comporre la solita catena di sinistra insieme a Ghoulam. Le ottime prestazioni dell’ala croata sono sotto gli occhi di tutti: con le sue accelerazioni Perisic è in grado di spaccare le partite in ogni momento. Insigne però è una delle pedine fondamentali di un sistema praticamente perfetto… Proprio per questo motivo la sfida è più equilibrata che mai.


Secondo la nostra analisi il Napoli stravince questo scontro ai raggi X: sono ben 7 i successi della squadra di Sarri contro i 2 punti conquistati dalla banda di Spalletti  e i due pareggi. Ovviamente la capolista Napoli, che ha vinto tutte le prime 8 partite di serie A, è la chiara favorita per il successo finale grazie anche al caloroso tifo del San Paolo, ma l’Inter ha dimostrato di essere sicuramente una squadra tosta e difficile da affrontare. Due squadre ancora imbattute e pronte a dare spettacolo… Che vinca il migliore!

a cura di Gabriele Restivo (@restivogabriele), Matteo Patacchiola, Filippo Rivani (@Filoribs) e Valerio Pennati (@ValerioPennati)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI