Napoli agguerrito, l’Atalanta cade al San Paolo

L’anticipo delle 15:00 del sabato si chiude con il Napoli vittorioso per 4-1 liquidando la pratica nerazzurra nei primi 45 minuti.
Si è vista tutta la qualità dei partenopei da una parte e tutte le mancanze dei bergamaschi dall’altra.
Una delle poche cose che ha funzionato nell’Atalanta è la giovane punta olandese Lammers appena arrivata dall’Olanda e già al suo secondo gol di fila da subentrato, può diventare davvero un’arma in più nel tavoliere di Gasperini.
Nel Napoli si è vista invece tutta la qualità dei suoi interpreti e del 4-2-3-1 che sempre più sembra essere il modulo che meglio esalta le caratteristiche dei giocatori azzurri con un Lozano ancora al centro del gioco che raggiunge quota 4 gol, a segno per i campani anche Osimhen e la sorpresa di giornata dell’11 titolare Politano.

Napoli che raggiunge così quota 8 punti e si scrolla di dosso le polemiche delle settimane precedenti dovute alla decisione arrivata dal giudice che ha assegnato la sconfitta a tavolino per 3-0 e anche 1 punto di penalizzazione nella partita contro la Juve. Polemiche che non sono mancate ma apparentemente non hanno intaccato il morale dei campani e tengono ancora intatto il ruolino di marcia sul campo e fanno 3 vittorie su 3.
Atalanta alla prima sconfitta in campionato e conferma che deve ancora registrare la fase difensiva ma può contare sulla profondità della rosa e alla qualità dei giocatori che Gasperini può inserire a partita in corso e dovrà subito riprendersi per affrontare l’esordio in champions di mercoledì prossimo.