Come di consueto, al termine del turno di Serie A, eccoci qui con la nostra rubrica MoviolAA Serie A, pronti ad analizzare tutti gli episodi da VAR di giornata.

Verona-Udinese 0-0

Nell’anticipo del Bentegodi, diretto da Daniele Chiffi, due episodi da rivedere. Al ’17, Rodrigo Becao si accascia a terra dopo un contatto con Pessina, mimando il gesto di una gomitata. Richiamato dal VAR, osserva l’episodio e, giustamente, decide di lasciare correre: contatto involontario. Al ’30, poi, il Verona chiede un rigore per un intervento a sandwich di Becao e Troost-Ekong ai danni di Zaccagni. Chiffi lasciare correre e il VAR non interviene: rimangono dubbi.

Inter-Lazio 1-0

Nella gara di San Siro, diretta da Fabio Maresca, da rivedere solamente un rigore chiesto dalla Lazio al ’15: Handanovic esce a valanga su Caicedo, prendendo il pallone. L’attaccante protesta e chiede il tiro dal dischetto: dopo un veloce check VAR, il direttore di gara lascia correre. Decisione corretta.

Parma-Sassuolo 1-0

Nella gara del Tardini, diretta da Livio Marinelli, ben due episodi da vedere. Il primo, al ’64: a Gervinho viene annullato, per la seconda volta nella gara, un gol. Infatti, l’ivoriano è in netta posizione di offisde, e il VAR annulla. Al ’72, poi, il Parma chiede un rigore per un fallo di mano di Obiang. Tuttavia, lo spagnolo lamenta una spinta di Inglese. Dopo un lungo controllo VAR di circa tre minuti, Marinelli assegna il penalty.

Torino-Milan 2-1

Nel posticipo della quinta giornata, diretto ma Marco Guida, ben 3 episodi da vedere. Al ’18, il rigore assegnato al Milan: De Silvestri trattiene Leao in area su cross di Piatek. Il portoghese cade e l’arbitro assegna il penalty. I giocatori del Torino protestano, ma il VAR conferma. La trattenuta è evidente, il VAR conferma. Al ’39, De Silvestri chiede un rigore per fallo di mano di Hernandez. Guida lascia correre su conferma del VAR: non c’è alcun tocco. Infine, al ’72: proteste rossonere per un fallo di Rincon ai danni di Calhanoglu all’inizio dell’azione che porta al gol del pareggio. Il fallo è piuttosto evidente, ma il VAR sembra non intervenire. Se, invece, come riportato da SKY Sport, dovesse essere vero che Guida si sia rifiutato di visionarlo, siamo di fronte ad un fatto gravissimo.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI