Sesto turno di Serie A e nuovo appuntamento con la nostra rubrica MoviolAA Serie A: nella giornata odierna, analizzeremo gli episodi dell’anticipo di ieri sera a San Siro, diretto da Paolo Mazzoleni.

Inter-Fiorentina 2-1

Diversi episodi da vedere nella gara di San Siro. Il primo riguarda un presunto contatto in area viola fra Danilo D’Ambrosio e Kevin Mirallas. Il contatto fra i due calciatori c’è, e l’assegnazione di un calcio di rigore non sarebbe stata una decisione così clamorosa. Tuttavia, il direttore di gara non lo ha valutato come un intervento così duro da decretare il penalty. Di conseguenza, essendo un intervento valutato a discrezione dell’arbitro, il VAR non è potuto intervenire. Passiamo, poi, al rigore assegnato ai Nerazzurri: su cross di Antonio Candreva, Victor Hugo colpisce evidentemente il pallone con il braccio, cambiandone la direzione. Secondo il regolamento, quando su cross avversario un difensore mantiene le braccia larghe, si assume le responsabilità di ciò che accade. Di conseguenza, poco conta se il tocco sia volontario o meno. Nella ripresa, manca il secondo cartellino giallo ad Asamoah Kwadwo che, poco dopo essere stato ammonito, calcia in maniera evidente e plateale Federico Chiesa. Grave errore qui del fischietto bergamasco. A rischio ammonizione anche Chiesa che, in diverse occasioni, cerca il contatto in area di rigore, rischiando di essere punito per simulazione.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI