Archiviata la quattordicesima giornata di Serie A, eccoci qui con il nostro consueto appuntamento con la rubrica MoviolAA Serie A, pronti ad analizzare gli episodi del weekend.

SPAL-Empoli 2-2

A Ferrara, nella gara diretta da Paolo Mazzoleni, l’unico episodio da rivedere è quello che riguarda l’espulsione del difensore spallino Thiago Cionek, al ’48. Sulla ripartenza ospite, Antonino La Gumina viene steso da dietro dal difensore brasiliano: ineccepibile la decisione del direttore di gara, che estrae il rosso diretto.

Fiorentina-Juventus 0-3

Al Franchi, diversi episodi da rivedere. Al ’25, su cross di Mattia De Sciglio, Cristiano Biraghi, disteso a terra, tocca il pallone col braccio. Prima, però, il pallone tocca la schiena del terzino e, dopo aver controllato al VAR, Daniele Orsato non dà il rigore. Al ’69, regolare la rete di Giorgio Chiellini: infatti, Cristiano Ronaldo, che si trova sulla traiettoria del pallone, non è in offside. Ineccepibile anche il rigore assegnato ai Bianconeri: sul cross di Mario Mandzukic, evidentissimo il fallo di mano di Gerson.

Milan-Parma 2-1

A San Siro, al ’55, il VAR interviene per valutare la posizione di Hakan Calhanoglu sulla traiettoria del tiro al volo di Patrick Cutrone, che porta al pareggio milanista: Gianpaolo Calvarese giudica ininfluente la posizione del turco e convalida la rete. Effettivamente, il dieci rossonero non oscura la visuale di Luigi Sepe. Ineccepibile anche la decisione in merito al rigore assegnato al Milan al ’61: Alessandro Bastoni colpisce il pallone con le braccia, le quali sono nettamente staccate dal corpo.

Frosinone-Cagliari 1-1

Allo Stirpe, da rivedere l’intervento di Alessio Cragno ai danni di Andrea Pinamonti. Grandi proteste da parte dei padroni di casa, ma il direttore di gara, Marco Serra, lascia correre. Infatti, il portiere ospite colpisce prima il pallone e poi il piede dell’attaccante.

Sassuolo-Udinese 0-0

Padroni di casa in vantaggio a metà primo tempo, con Alfred Duncan che, tuttavia, si vede annullare la sua rete per offside. Infatti, dopo consulto VAR, Marco Guida nota un tocco di Gianmarco Ferrari, che mette in posizione di offside il compagno di squadra.

Torino-Genoa 2-1

Allo scadere della prima frazione, i Granata si procurano un calcio di rigore, quando Iago Falque viene steso in maniera netta ed evidente da Sandro. Giusta la decisione di Maurizio Mariani, che viene confermata dal VAR.

Roma-Inter 2-2

All’Olimpico, l’episodio più eclatante di giornata. Infatti, al ’36, Nicolò Zaniolo va giù in area di rigore su intervento di Danilo D’Ambrosio, ma per Gianluca Rocchi non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Il VAR avvalla la decisione del direttore di gara, ma il contatto fra i due è più che evidente: clamoroso l’errore della squadra arbitrale.  Decisione corretta, invece, al ’72, quando assegna un penalty ai Giallorossi per il fallo di mano di Marcelo Brozovic. Non c’era, invece, il rigore chiesto da Mauro Icardi nel finale: il contatto fra il capitano nerazzurro e il difensore è davvero lieve.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI