Come di consueto, terminato il turno di campionato, eccoci qui con la nostra MoviolAA Serie A, per analizzare tutti gli episodi da VAR della giornata.

Inter-Udinese 1-0

Unico episodio da rivedere, il rigore assegnato ai Nerazzurri al ’75: Seko Fofana colpisce il pallone col braccio in area di rigore; inizialmente, l’arbitro Rosario Abisso lascia proseguire il gioco ma, poi, viene richiamato dal VAR. Dopo aver rivisto l’episodio al monitor, il direttore di gara assegna il penalty. Decisione corretta.

Torino-Juventus 0-1

Ben tre gli episodi da vedere nel Derby della Mole. Al ’54, il Torino reclama un calcio rigore: Alex Sandro trattiene in area Simone Zaza che cade a terra. L’arbitro Marco Guida lascia correre, ma l’intervento è davvero al limite. Al ’68, poi, abbiamo il calcio di rigore assegnato ai Bianconeri: Zaza sbaglia un retropassaggio su cui si avventa Mario Mandzukic che viene steso da Salvator Ichazo. Corretta la decisione del direttore di gara. Al ’72, poi, viene annullato il raddoppio ai Campioni d’Italia: su punizione di Miralem Pjanic, Cristiano Ronaldo spizza e Mandzukic manda il pallone in rete. Tuttavia, il portoghese si trova in chiaro offside, come chiarifica il VAR

Fiorentina-Empoli 3-1

Nella gara diretta da Piero Giacomelli, da rivedere la rete annullata ai Viola al ’18: su cross dalla destra di Federico Chiesa, Cristiano Biraghi segna di testa, ma l’assistente segnala la posizione di fuorigioco. Il VAR conferma la decisione arbitrale. 

Frosinone-Sassuolo 0-2

Nella gara diretta da Eugenio Abbattista, da rivedere un episodio avvenuto all’83: contatto in area di rigore fra Pol Lirola e Andrea Pinamonti: i ciociari chiedono il penalty ma, dopo consulto VAR, giustamente, il direttore di gara lascia correre. Non vi è alcun contatto fra i due.

Roma-Genoa 3-2

Due gli episodi da rivedere nella gara dell‘Olimpico: al ’50, il VAR annulla per fuorigioco la rete di Darko Lazovic. Infatti, all’inizio dell’azione, Krystofz Piatek gioca la palla da posizione di offside. Poi, al ’95, Alessandro Florenzi spinge in maniera plateale Goran Pandev. Il macedone finisce giù, ma sia Marco Di Bello che il VAR lasciano clamorosamente correre.

Atalanta-Lazio 1-0

L’episodio più discusso è quello al ’92: Francesco Acerbi realizza il gol del pareggio della Lazio, con un colpo di testa vincente su cross dalla sinistra di Luis Alberto. Dopo ben 3 minuti di controllo VAR, Daniele Orsato decide di annullare la rete, a causa della leggerissima posizione di offside del difensore biancoceleste, che si trovava oltre l’ultimo difensore con il tallone.

Andrea Fabris (@andreafabris96)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI