Terminata la quindicesima giornata di Serie A, eccoci qui, come di consueto, con il nostro appuntamento con MoviolAA Serie A, per analizzare gli episodi più discussi del weekend.

Cagliari-Roma 2-2

Nella gara di sabato, Aleksandr Kolarov, al ’67, tocca il pallone con il braccio in area di rigore: Paolo Mazzoleni, dopo controllo VAR, verifica l’episodio e, giustamente, non fischia il penalty. Infatti, il pallone, prima, colpisce la coscia del serbo.

Lazio-Sampdoria 2-2

All’Olimpico, due gli episodi da rivedere: il primo, riguarda la rete annullata a Ciro Immobile al ’13. Infatti, Emil Audero, sul rinvio, colpisce Felipe Caicedo. Il tocco del calciatore ecuadoriano manda il pallone fra i piedi dell’attaccante campano, che segna. Dopo consulto VAR, Davide Massa, annulla la rete, giustamente, per la posizione di offside dell’attaccante. L’altro, riguarda il rigore assegnato ai Biancocelesti al ’94: corretta la decisione di Massa che, richiamato dal VAR, punisce il tocco di gomito di Joachim Andersen.

Genoa-SPAL 1-1

Nella gara del Ferraris, subito un episodio chiave dopo dieci minuti: infatti, il direttore di gara, Fabrizio Pasqua, decide di espellere Domenico Criscito per un fallo ai danni di Pasquale Schiattarella. Dopo consulto VAR, Pasqua conferma la sua decisione che, sinceramente, ci sembra più che corretta. Al’34, poi, viene concesso un calcio di rigore ai liguri per un fallo di Mohamed Fares ai danni di Cristian Romero. Richiamato dalla tecnologia, il direttore di gara assegna giustamente il penalty.

Milan-Torino 0-0

Nella gara di San Siro, l’unico episodio da rivedere accade al ’46 del primo tempo: infatti, su un tiro in area di Gonzalo Higuain, Nicolas N’Koulou sembrerebbe colpire il pallone con il braccio, con i calciatori rossoneri che chiedono il penalty. Tuttavia, dopo consulto VAR, Daniele Orsato decide di lasciare correre: il difensore granata, infatti, devia il pallone con il fianco.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI