Una giornata non molto rosea per i fischietti internazionali coinvolti in questo Mondiale. Infatti, delle tre partite di ieri, l’unico arbitro a strappare la sufficienza è Alireza Faghani, autore di una buona direzione in Germania-Messico. Errori più o meno evidenti, invece, per i suoi colleghi. Ora, andiamo ad analizzare il tutto nella nostra rubrica MoviolAA Russia 2018.

GRUPPO E

Costa Rica-Serbia 0-1 – Malang Diedhiou (Senegal) – Voto: 5,5 (VAR: Clement Turpin – Francia)

Prestazione non convincente del fischietto senegalese, che dimostra diverse lacune nella direzione di una gara molto accesa e difficile da gestire. Episodio più discusso, la mancata espulsione di Aleksandar  Prjovic, autore di una gomitata ai danni di Johnny Acosta. Infatti, in questa occasione, il direttore di gara – che non si era nemmeno accorto dell’accaduto – viene richiamato dal VAR per la POSSIBILE ESPULSIONE del calciatore serbo. Il direttore di gara, dopo aver visionato le immagini, decide per un semplice giallo: decisione che, comunque, segue il protocollo regolamentare, in quanto, essendo stato chiamato per un POSSIBILE cartellino rosso, il fischietto senegalese può anche decidere di sanzionare l’intervento con il solo cartellino giallo. Unica pecca: nel momento in cui si è deciso di ammonire Prjovic, sarebbe stato corretto anche assegnare un calcio di punizione ai centro-americani. Da segnalare, poi, due errori nel finale della prima frazione: prima, un fuorigioco evidentissimo non fischiato in favore della Serbia, poi, sempre su un’azione d’attacco degli europei, un altro fuorigioco – questa volta inesistente – fischiato ai danni di Sergej Milinkovic-Savic.

Brasile-Svizzera 1-1 -Cèsar Ramos (Messico) – Voto: 5,5 (VAR: Paolo Valeri – Italia)

Prestazione non convincente per il fischietto messicano che, già dopo pochi minuti, grazie Valon Behrami per un brutto fallo su Neymar, non estraendo alcun cartellino. Giusta, invece, la sua decisione di convalidare il pareggio di Steven Zuber al ’50: infatti, seppur lo svizzero spinge il Miranda, il contatto non forte al punto da influire sull’azione. Altro errore, poi, al ’63, quando ferma Neymar lanciato in area di rigore per ammonire Fabian Schar, non assegnando così il vantaggio ai brasiliani. Giusta, invece, la sua lettura in occasione del contatto Gabriel Jesus-Manuel Akanji in area svizzera: non è rigore.

 

GRUPPO F

Germania-Messico 0-1 – Aireza Faghani (Iran) – Voto: 6 (VAR: Massimiliano Irrati – Italia)

Partita non difficile per il fischietto persiano Aireza Faghani. La sfida fra Germania e Messico è una gara che non richiede interventi particolari o al di fuori dell’ordinario, e il direttore di gara asiatico si fa trovare pronto in ogni occasione. Unica sbavatura della sua gara, l’errore dell’assistente numero 2, che gli segnala un fuorigioco nella ripresa in netto e colpevole ritardo.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI