Di rientro dalla tournée asiatica, per la Juventus è tempo di riprendere con le operazioni di mercato; nello specifico, la priorità di Fabio Paratici è quella di sfoltire una rosa ricca di esuberi dal peso significativo in bilancio. Tra le molteplici trattative in ballo che stentano ad entrare nel vivo, una è giunta all’epilogo: Moise Bioty Kean può infatti ritenersi un nuovo giocatore dell’Everton.

Un trasferimento che, per via di svariati fattori, non può andare a definirsi una vera e propria sorpresa, ma che non tutti auspicavano con così tanta premura. Con un contratto in scadenza nel 2020, più volte oggetto di discussione, il diciannovenne attaccante proseguirà la sua carriera lontano da Torino, in quel di Liverpool con la casacca blu dei Toffees, in un campionato che potrebbe esaltare ulteriormente le sue doti innate di bomber.

L’operazione in uscita, orchestrata ancora una volta da Mino Raiola, frutterà circa 40 milioni di euro (bonus compresi) ai bianconeri, mentre a Kean andrà presto ad apporre la propria sigla su di un quinquennale da 3 milioni a stagione. La cessione della punta porterà una corposa plusvalenza nelle casse della Juventus, oltre a strappare anche un gentlemen agreement che consentirà alla società di Andrea Agnelli di avvalersi di una prelazione su di una eventuale rivendita del calciatore negli anni a seguire.

Il passaggio a titolo definitivo del classe 2000, motivato forse dalla possibilità di vedere il campo con maggiore frequenza rispetto alle stagioni passate, avverrà ufficialmente a stretto giro di posta; nei prossimi giorni l’attaccante si trasferirà in Inghilterra per sostenere le visite mediche con il suo nuovo club ed aggregarsi ai compagni, in attesa di esordire, magari a suon di gol, con la maglia dell’Everton nella gara iniziale della Premier League, che vedrà i Toffees impegnati in trasferta a Londra contro il Crystal Palace.

a cura di E.Menegatti (@44gattdernesto)