Suso è stato una delle rivelazioni della seconda parte di stagione. Da quando è approdato in prestito al Genoa, il fantasista classe 1993 ha fatto vedere numeri importanti, dimostrando di poter restare benissimo in Serie A.

Nei 6 mesi in Liguria, Suso ha raccolto 6 reti in 19 partite e ha trascinato il Genoa verso una tranquilla salvezza. Le prestazioni del fantasista di Cadice non sono rimaste inosservate e hanno attirato l’attenzione di diversi club.

Intanto il giocatore spagnolo è rientrato a Milanello, dopo il prestito e la società deve ancora decidere se continuare a tenerlo in rosa o lasciarlo partire. Suso si è detto disposto a restare qualora ci fossero spazi importanti per lui, altrimenti chiederà la cessione. Le pretendenti non mancano, anzi sono molte le squadre che hanno bussato alla porta di Galliani.

La permanenza a Genoa non è di certo da scartare, in quanto il giocatore è rimasto molto legato alla società rossoblu e inoltre sarebbe sicuro di trovare quello spazio e la continuità che ricerca.

Attenzione anche alle sirene estere con il Real Betis in Spagna e il Watford in Inghilterra. Suso è un vecchio pallino per la squadra di Siviglia che sarebbe pronta a tornare alla carica e a formula una nuova offerta ai rossoneri. Anche il club inglese dei Pozzo, sempre attento alla valorizzazione dei giovani talenti, non vorrebbe farsi scappare il giocatore.

Il Milan e Suso devono ancora decidere se continuare insieme, ma se arriveranno offerte irrinunciabili, sarà molto difficile tenere a Milanello lo spagnolo.

di Valerio Pennati

Suso