All’indomani della vittoria all’esordio contro il Torino, il Milan torna a concentrarsi sul mercato: il nome finito, un pò a sorpresa, sulla lista partenti è quello di Gabriel Paletta, autore di una prestazione non proprio esaltante nella partita di domenica, culminata con un fallo da rigore ed espulsione che poteva costare cara ai rossoneri.

Galliani e il procuratore del difensore italoargentino,  Martin Guastadisegno, si sono incontrati ieri a Milano per discutere del futuro del calciatore. Viene difficile pensare che si sia discusso di un eventuale rinnovo, Paletta è in scadenza l’anno prossimo, e il Milan, tradizionalmente, discute i nuovi contratti con i giocatori in scadenza solo alla fine del campionato. E’ più probabile, quindi, che si sia parlato di un suo trasferimento altrove, per esempio Atalanta ( dove aveva giocato l’anno scorso ) e Palermo sono sulle sue tracce.

Ma poco prima dell’incontro con Galliani, Guastadisegno aveva rilasciato delle dichiarazioni lapidarie che chiudevano la porta a discorsi riguardanti una cessione del suo assistito: ” Al Milan sta bene

Regna quindi l’incertezza attorno a Paletta, i prossimi giorni, per motivi logistici, saranno decisivi. Il Milan potrebbe avere già il suo sostituto in mano, ma ipotizzare nomi risulta al momento molto difficile; non sarà, però, sicuramente Martin Caceres, in quanto l’ex juventino è extracomunitario e i rossoneri con l’acquisto di Sosa non hanno più posti liberi in rosa. Con Paletta comunque squalificato, Zapata non ancora al top e Vergara ed Ely out per infortunio, è emergenza per la prossima trasferta a Napoli. Si va, dunque, verso l’esordio di Gomez accanto a Romagnoli.

di Marco Carlino