Intercettato al suo arrivo in Lega Calcio, l’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, ha così commentato le prime pagine dei giornali odierni riguardanti la presunta decisione dell’UEFA di respingere il Voluntary Agreement proposto dal club rossonero: “La commissione della Uefa si riunisce domani e dai giornali sembra accertata una decisione negativa nei confronti del Milan. Non fa piacere. Ho troppo rispetto per la commissione e la Uefa, per comprendere come queste indiscrezioni abbiano anticipato di un giorno la decisione. Spero che le decisioni siano eticamente neutre nei confronti del Milan.”

Sembra certo, comunque, il no dell’UEFA: “Non c’è ottimismo, ma attesa per il pronunciamento. Nella peggiore delle ipotesi, andremo a discutere un altro agreement. C’è totale fiducia che la decisione venga presa in buona fede e che non sia stata ancora presa. Io sto portando avanti da diversi mesi questa questione del voluntary agreement. Se non ci dovesse essere risposta positiva, bisognerà capire quali club possono effettivamente avvalersene.”

Sul rifinanziamento: “Abbiamo scadenza 2018, sono sempre confidente di poterlo fare a primavera con sei mesi di anticipo. Ora affronteremo questa annata di transizione con il massimo sforzo per ripartire gradualmente con tempi non lunghissimi.”

Sulla stagione: “C’è la consapevolezza che stiamo attraversando un periodo di rinnovamento che è complesso. C’è la volontà di tutti noi di affrontare questa annata di transizione con il massimo sforzo possibile, nella speranza che i tempi non siano troppo lunghi. Gattuso ha bisogno di tempo, ma riuscirà a sistemare le cose.”

Sul mercato: Rifarei tutti gli acquisti, anche se uno o due errori li abbiamo fatti. Abbiamo cercato di correggere gli errori, ma io sono convinto che abbiamo fatto una grande campagna acquisti. Chi non sta rendendo come ci si aspettava tornerà presto a rendere ai suoi livelli”.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI