Milan, Fassone a Sky: “Gigio voleva restare. Perin una possibilità, ma…”

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

L’AD del Milan, Marco Fassone, è intervenuto ai microfoni di SkySport per chiarire quanto avvenuto negli scorsi giorni, quando Donnarumma, tramite Raiola, ha comunicato alla dirigenza rossonera la volontà di non rinnovare.

Sulla trattativa: “Non credo che abbiamo sbagliato qualcosa, siamo stati coerenti. A Raiola abbiamo ridetto sempre le stesse cose, abbiamo fatto un’offerta importante e abbiamo fatto diverse dimostrazioni d’amore. Non abbiamo sbagliato nulla per me“.

Sulla volontà di Donnarumma: “Tutte le volte che ho parlato con lui ho sempre avvertito un ragazzo innamorato del Milan e che voleva restare qui. Purtroppo credo che poi abbia un po’ subito la decisione del suo agente. Gigio avrebbe sperato un finale diverse e chissà che non possa esserci qualche sorpresa nel futuro“.

Su una possibile riapertura della trattativa: “Ho sentito Raiola ieri, mi ha anticipato i temi della conferenza. Gigio in questo momento va lasciato in pace visto che è in Nazionale. Credo ci siano poche possibilità, ma mai dire mai, le nostre porte sono aperte“.

Sull’ultimatum: “Il 3 luglio inizia la nuova stagione e non vorremmo avere in rosa giocatori in scadenza che potrebbero avere troppi pensieri in testa. Mirabelli sta lavorando per questo e questo discorso vale per Gigio e per tutti coloro che sono in scadenza“.

Sulle minacce di morte ricevute dal portiere: “Se Gigio è stato oggetto di minacce come ha detto Raiola, io mi dissocio e dico a Raiola e al giocatore che faremo di tutto per stare vicino a Gigio“.

Sulle accuse di Raiola nei confronti di Mirabelli: “Nessuno lo ha mai accusato di avere un atteggiamento minatorio, Raiola è stato il primo. Massimiliano fa tutto per il bene del Milan, il tentativo di Raiola di dire che ci sono due Milan lo respingo“.

Sul mancato rinnovo: “Non credo sia un incubo, nel calcio capitano certe cose. È un grande dispiacere, c’è amarezza perché per noi era la persona giusta su cui ricostruire il Milan. Se questa scelta sarà confermata, avremo perso un grande portiere ma abbiamo trovato una compattezza con i tifosi che non pensavo. Questa sarà importante per il futuro e per affrontare al meglio il prossimo campionato“.

Sul nuovo portiere del Milan per il dopo Donnarumma: “Perin è una possibilità, soprattutto se avrà risolto i suoi problemi fisici. In questo momento Mirabelli sta valutando una lista ampia di portieri. Per stringere sui due profili più adatti servirà ancora qualche giorno“.

A cura di Francesco Cisternino

About Francesco Cisternino

Nato a Porto San Giorgio, nelle Marche. Studia Ingegneria Informatica presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Appassionato di calcio e redattore per AgentiAnonimi.com
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Commenti