Oltre a risolvere i problemi sul campo, il Milan dovrà affrontare anche quelli sul piano amministrativo.

Infatti la contesa tra la società rossonera e Fondazione Fiera dopo il dietrofront sullo stadio nella zona del Portello è tutt’altro che risolta.

Gli avvocati sono all’opera per trovare una soluzione il prima possibile, ma Fondazione Fiera chiede una penale non inferiore ai 10 milioni di euro (ossia l’affitto biennale dell’area assegnata dopo un bando al club rossonero). Il Milan, al contrario, sta cercando di prendere tempo per evitare di pagare questa sostanziosa penale e le prossime novità sono attese entro il 13 ottobre, data del prossimo comitato esecutivo.

Le parti, grazie alla proroga di tempo concessa, stanno lavorando per trovare una soluzione che non scontenti nessuno.

nuovo.stadio.milan.2.2015.356x237