Continua l’appuntamento settimanale riguardante la Serie A e quella che è stata, per me, la squadra della settimana ( formata dai giocatori migliori e peggiori ). Sceglierò, poi, ” the 3 best players ” e ” the 3 worst players ”, dando un’occhiata ai 3 veri top e flop in assoluto della giornata. Seguirà anche un breve riepilogo delle partite, vedendo le ” certezze ” e le ” sorprese ” del turno. Se avete perso la giornata precedente e volete dare un’occhiata, cliccate qui. Andiamo a vedere i migliori e peggiori della 16° giornata di serieA.

16°giornata di serie A: le certezze…

In copertina il Benevento, che continua a guadagnare punti importantissimi contro squadre altrettanto buone. Vince, per 2-1, contro il Cagliari e di rimonta; la Lazio approfitta del match con la fiorentina e torna alla vittoria: 2-1; i Giallorossi, invece, fanno un goal in più col Crotone: 3-1; per quanto riguarda l’Atalanta, invece, vittoria secca per 3-0 col Parma, che costa anche il posto a Liverani; vincono anche Sassuolo (2-1 vs Genoa) e Juventus (3-1 vs Milan).

… e le sorprese

Sulla copertina delle ”sorprese”, invece, spiccano i Nerazzurri. L’Inter non approfitta del big Match fra Milan e Juventus e perde in casa della Samp: 2-1; stessa sconfitta inflitta al Napoli di Gattuso, uscito con 0 punti in casa contro lo Spezia; TorinoHellas e BolognaUdinese, invece, finiscono in parità: rispettivamente 1-1 e 2-2-.

Passiamo, adesso, ai singoli della giornata

 

I 3 migliori:

3. ROBIN GOSENS

È vero che manca Papu Gomez, ma questa Atalanta non si ferma. Anzi, Gosens sembra essere la prova di come i bergamaschi siano nuovamente in carreggiata. Goal, assist e man of the match.

Voto: 8

2. FEDERICO CHIESA

Quella di Chiesa è stata una prestazione esemplare, da far vedere e rivedere in replay a tutta la squadra. Se non attaccava, bloccava Theo; se attaccava, faceva male alla difesa rossonera. Il primo goal lo sente quando, capendo la superiorità del terzino francese nell’ 1 vs 1, consegna la palla a Dybala e brucia il francese all’interno, inserendosi e freddando Donnarumma. Anche sul secondo si prende gioco di Theo Hernandez, il quale non blocca in tempo il suo forte mancino. Uno dei migliori di questa Juve di luci ed ombre.

Voto: 8+

1. BORJA MAJORAL

Ai Giallorossi mancava Dzeko, ma non la punta. Borja Majoral, infatti, si fa trovare pronto ed approfitta dell’occasione: un goal da 9 nei primi dieci minuti e poi uno bellissimo da fuori area. Si procura anche un rigore, su fallo di Golemic.

Voto: 8.5

 

Passiamo ai flop:

 

I 3 peggiori:

3. Lorenzo Insigne

Il capitano del Napoli ci ha provato in tutti i modi, ma fra errori e parate del portiere non è riuscito a segnare. La prestazione di Lorenzo non è del tutto negativa, ma lievemente insufficiente. Il giusto che basta per farlo finire tra i peggiori del Napoli e della giornata.

Voto: 5

2. Luigi Sepe

Subisce l’imbarcata da parte dell’Atalanta e cade con squadra ed allenatore (Liverani esonerato, ndr.). Anche per lui, come per Insigne, non si tratta di una bocciatura definitiva ma vengono penalizzati per rendimento di squadra e scelte individuali (nel suo caso, sconfitta per 3-0).

Voto: 5

1. Theo Hernandez

Il terzino francese non può non rientrare fra i peggiori di questa giornata. Arrivano praticamente dal suo lato le due reti della Juventus, ed entrambi su errori principalmente suoi (leggi commento su Chiesa). In fase offensivo è quasi nullo. Senza dubbio, uno dei peggiori Theo visti al Milan. E proprio nella giornata in cui serviva di più.

Voto: 4.5

Termina qui l’analisi sulla giornata 16 di SerieA con i migliori ed i peggiori. Cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra con un commento. Al prossimo appuntamento!