l-ex-milanista-ronaldinho-rischia-di-rimanere-disoccupato-ritorno-in-italia

 

Ronaldo de Assis Moreira, meglio noto come Ronaldinho:

(Porto Alegre, 21 marzo 1980), è un calciatore brasiliano, centrocampista offensivo, attaccante del Querétaro.

Campione del mondo con la Nazionale brasiliana nel 2002, è stato eletto FIFA World Player dalla FIFA nel 2004 e nel 2005, Pallone d’oro 2005 dalla rivista francese France Football e calciatore sudamericano dell’anno nel 2013 dal giornale uruguayano El País.

Nel marzo 2004 Pelé l’ha inserito nella FIFA 100, la lista dei più forti calciatori viventi, oltre ad essere stato inserito nella “squadra ideale del decennio” dal Sun nel 2009.

Giocatore completo e in possesso di una grande tecnica individuale, è dotato di eccellenti capacità nel dribbling, il più famoso dei quali è l’elastico, nella costruzione di occasioni da rete e nella finalizzazione, essendo anche un ottimo tiratore di calci piazzati. Può giocare sia da trequartista che da attaccante, soprattutto esterno sinistro. È inoltre un prolifico uomo-assist.

Oltre alle squadre brasiliane più blasonate (Grêmio, Flamengo, Atletico Mineiro), ha indossato le maglie di PSG, Barça e Milan, lasciando in ogni squadra ricordi positivi e giocate sensazionali.

Nel 2005 con la maglia blaugrana ha vinto il pallone d’oro, Dinho è riusciti anche ad imporsi con la maglia della nazionale, non a caso è stato anche uno dei punti fissi del suo Brasile.

Viene soprannominato R10, perchè il dieci è il suo numero: quello di un campione, di uno che ama dare spettacolo, che giocando si divertono, ma soprattutto uno di quelli che fà divertire, i tifosi di qualsiasi maglia lo adorano, perchè Dinho rappresenta il calcio, quello che ogni ragazzo vorrebbe vedere.

Adesso dopo le due stagioni con l’Atl.Mineiro lo aspetta una nuova avventura in Messico, infatti il brasiliano ha firmato un contratto biennale con il Querétaro: stipendio di 2mln di dollari all’anno.

Il giocatore, che sarà il più pagato e  il più importante della massima divisione, verrà presentato lunedì allo stadio Corregidora, si aspetta un bagno di folla.

Il debutto, invece, potrebbe avvenire quattro giorni dopo, nella sfida di campionato contro il Puebla dell’idolo azteca Cuauhtémoc Blanco.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.