Didier Drogba annuncia il ritiro a fine stagione

Dopo Carrick, anche un’altra leggenda della Premier League lascerà il calcio giocato a fine stagione: Didier Drogba. L’attaccante ivoriano ha annunciato che quest’anno sarà l’ultimo anno:  “E’ un piacere giocare, mi diverto ancora. Il ruolo di giocatore-proprietario mi piace moltissimo, ma a 40 anni è il momento di dire basta. E’ la mia ultima stagione”,  ha dichiarato a Telefoot.

Nel suo futuro potrebbe esserci un ruolo da dirigente al Marsiglia, squadra che lo ha lanciato nel calcio, come lui stesso conferma: “Il proprietario (Frank McCourt) vuole propormi qualcosa, vediamo cosa mi offrono, io sono pronto a dare una mano”.

Chiunque abbia amato il calcio, non può non aver amato Didier Drogba. L’attaccante ivoriano è cresciuto nel Marsiglia. Il club francese lo ha poi girato al Chelsea e da quel momento è diventato un idolo, una bandiera, una leggenda blues. A Londra è rimasto per 8 stagioni, dal 2004 al 2012, vincendo ciò che c’era da vincere con il club londinese.

Dotato di un fisico incredibile, Drogba ha anche un fiuto innato del gol ed un ottimo tiro. Ma anche uno strepitoso colpo di testa. Proprio quest’ultimo ha permesso al Chelsea di vincere la Champions League nel 2012. In finale, contro il Bayern Monaco all’Allianz Arena. I bavaresi, passati in vantaggio all’83esimo, si sono visti pareggiare all’ultimo minuto con uno stacco imponente dell’ivoriano, che ha portato la partita ai supplementari, poi conclusasi ai rigori con la vittoria dei blues.

Dal 2012, ha girato diverse squadre (Shanghai Shenhua, Galatasaray, Montreal Impact e Phoenix Rising). Nel 2014 è tornato a Londra per una stagione insieme ai suoi vecchi compagni. Con il Chelsea ha totalizzato 104 gol in 254 partite. Con la sua Nazionale che ha abbandonato nel 2012, ha segnato 65 gol in 105 partite.

Il calcio perderà sia un uomo, sia un calciatore come pochi. “Meravigliosamente, incredibilmente Didier Drogba”.

Marco Pirola (@marcopirola_)