Un periodo difficile da affrontare, una fiducia inscalfibile, ma soprattutto un amore che dura da quasi 25 anni. Claudio Marchisio oggi compie 32, 25 dei quali passati in bianconero (in mezzo uno in prestito all’Empoli, che l’ha aiutato tanto nella crescita).

Claudio Marchisio piaccia o non piaccia è un simbolo della Juventus, un giocatore che porta con sé e rappresenta i valori della società bianconera, anche nei momenti più difficili. Negli ultimi anni il centrocampista torinese è sembrato più volte vicino all’addio alla maglia della Juventus, un addio che non si è mai consumato. Milan, Manchester United, Chelsea, tante squadre avrebbero messo tanti soldi sul tavolo della Juventus per ottenere le prestazione del Principino, ma no, Marchisio non si vende. Nemmeno dopo quel maledetto gravissimo infortunio dell’aprile 2016, di cui Claudio paga ancora le conseguenze, non avendo mai ritrovato la condizione che lo rendesse di nuovo quel centrocampista fondamentale che aveva dimostrato nelle stagioni dei suoi primi grandi successi con la Juventus.

Oggi Marchisio è di nuovo ai box, fermo, in attesa di rialzarsi di nuovo. L’infortunio muscolare che l’ha colpito questa volta lo terrà fermo un mese, e quando tornerà la Juventus avrà bisogno del suo aiuto nel finale di stagione. Non sono però mancate di nuovo le voci di una separazione tra Marchisio e la Juve. I vari tavoli su cui lavorano Marotta e Paratici per il futuro della mediana juventina, hanno alimentato le voci di un addio.

Le parole con cui Beppe Marotta ha rassicurato i tifosi bianconeri, mercoledì sera a Sky, includendolo in un ipotetico centrocampo della Juve che comprenda sia lui che un eventuale importante nuovo arrivo come Emre Can, sembrano non lasciare spazio a dubbi, Marchisio rimarrà bianconero nonostante queste difficili stagioni.

Intanto ci ha pensato proprio Claudio Marchisio, con un post di ringraziamento agli auguri dei tifosi, ad allontanare le voci di un addio.

Stefano Utzeri (utzi_26)