Lo scorso 28 gennaio al termine della partita Lazio-Chievo, vinta dagli ospiti per 1-0 con la rete di Inglese, si era acceso un battibecco tra Biglia ed un tifoso con, in seguito, l’Intervento di Tounkara.

Il giovane senegalese, nato in Spagna, aveva raggiunto e successivamente colpito un tifoso con un pugno prima di essere allontanato dalla stadio e oggi, dopo un mese esatto, è arrivata la sentenza ufficiale: Mamadou Tounkara ha ricevuto il daspo per un anno. La conseguenza di questa sanzione è quella per il quale il giovane attaccante classe 1996 non potrà più entrare in uni stadio di calcio per un anno a meno che non lo faccia per scendere in campo, così si esprime la norma per le vicende riguardanti i calciatori.

Vicenda molto grave quella che avvenne lo scorso 28 gennaio che ha portato così ad una lunga squalifica per Tounkara, reo di aver colpito un tifoso con un pugno al volto. Resta da capire se la società biancoceleste deciderà, a sua volta, di punire il ragazzo con una ammenda o meno visto la gravità del gesto.

Il daspo è la logica conseguenza per un ragazzo che in primavera dimostra di avere le doti tecniche per sfondare ma anche degli enormi limiti di testa.

A cura di Filippo Rivani