Dopo l’epopea targata SIr Alex, nessun allenatore è riuscito a ripetere i suoi risultati o quantomeno avvicinarsi alla qualità del rendimento che lo United aveva sotto la sapiente guida di Ferguson. Certo, l’eredità era già pesante da sè,  ma il compito sembra essere diventato ancora più arduo a causa di un abbassamento della qualità della rosa.

Il reparto che più sembra essere in affanno e bisognoso di interventi sul mercato è senza dubbio la difesa. Per compensare ai 3/4 uomini iperoffensivi di Muorinho, infatti, la difesa deve essere sigillata. E in questa stagione tutto si può dire, meno che la difesa abbia dato garanzie.

Due sono i nomi accostati con insistenza allo United e, senza dubbio, farebbero fare il salto di qualità alla rosa.

Il primo è il Brasiliano Marquinhos. Il difensore ex Roma non ha ancora rinnovato con il PSG e rappresenta un profilo molto appetibile. Di indiscusso valore tecnico e tattico, Marquinhos può giocare sia come centrale che come terzino destro. Un altro punto di forza è la giovane età del ragazzo: pur essendo davvero affidabile e le sue movenze sembrano da veterano, il passaporto del brasiliano recita “1995”. Insomma, un difensore anche di prospettiva. Il problema legato a Marquinhos è la concorrenza: su di lui c’è forte il Barcellona, che sembra essere intenzionato a fare un’offerta.

Più probabile, invece, l’arrivo dello svedese Lindelof. Anch’egli giovanissimo (classe ’94), il giocatore ha disputato un’ottima stagione al Benfica e ha dimostrato di essere uno dei migliori a livello europeo. La cifra dell’ingaggio è intorno ai 30/35 milioni di euro: prezzo non proibitivo per la proprietà, che farà di tutto per accontentare le richieste di Josè Mourinho.

Manchester United, la miglior difesa è l’attacco. Ma per un calcio offensivo, tutto deve partire dalla difesa…

Gabriele Amerio (@gabrieleamerio)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI