Continua l’asse Manchester-Melbourne. Il club australiano, di proprietà della stessa cordata dei Citizens, ha ufficializzato, nelle prime luci del mattino, la chiusura di tre affari con il club dello sceicco Mansur.

Il nome più interessante è quello di Aaron Mooy, centrocampista australiano passato al Manchester City legandosi fino a giugno del 2019. Mediano che all’occorrenza può essere schierato come trequartista, Mooy è considerato una delle stelle del calcio tanto da aver collezionato nell’ultimo biennio 14 presenze e 5 reti. Il vizio del gol abbinato alla capacità di mettersi a servizio della squadra con assist di pregevole fattura, lo rende potenzialmente una delle sorprese della prossima Premier League. Del resto Mooy conosce benissimo l’ambiente inglese, visto che si è formato calcisticamente nel Bolton. Negli ultimi giorni sarà però valutato dal neo tecnico Guardiola prima di essere aggregato direttamente in prima squadra.

Torna invece in Australia dopo non esser riuscito a ritagliarsi spazio nel Manchester City, Anthony Caceres, metronomo messosi in luce particolarmente durante la sua lunga esperienza con i Central Coast Mariners. Affare concluso sulla base del prestito per il centrocampista, pronto a ritrovare un minutaggio importante nel campionato australiano con la maglia del Melbourne. Lo stesso discorso vale per Luke Brattan, anch’egli centrocampista, acquistato dal Brisbane Roar nel 2013, prima di esser girato, nell’ultima stagione, al Bolton. Identica la formula che prevede un prestito biennale per il centrocampista che rientrerà dunque a Manchester nella Mooy.