Nonostante manchino più di tre mesi all’inizio del calciomercato invernale di riparazione, il Manchester City sta già sondando il terreno per mettere a segno un nuovo colpo in entrata.

Si tratta di Ruben Neves, centrocampista portoghese classe 1997 del Wolverhampton, neo-promossa in Premier League, attualmente decima in classifica e protagonista di un inizio di stagione al di sopra delle aspettative.

Il gioiellino della mediana dei lupi è un prodotto della cantera del Porto, nota ormai da anni come grandissima fucina di giovani talenti in rampa di lancio.

Dopo aver fatto tutta la trafila dalle giovanili con la maglia dei dragões, Neves ha lasciato la sua patria un anno fa per provare a fare il grande salto, ma prima di approdare nella massima serie inglese ha trascorso una stagione di purgatorio in Championship, tra lo stupore generale degli addetti ai lavori, che avevano già pronosticato il suo trasferimento in una big europea.

Dotato di innata tecnica con il pallone tra i piedi, durante l’anno trascorso nel campionato cadetto è migliorato molto sotto il punto di vista della tenuta fisica e mentale. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, dato che il nativo di Santa Maria de Feira è finora uno tra i pochi calciatori del Wolverhampton ad aver disputato tutte le sei partite di campionato.

È imprescindibile, dunque, nello scacchiere tattico di Nuno Espírito Santo ed è uomo-immagine del nuovo ciclo avviato dal fondo cinese Fosun International, che ha acquisito nel 2016 il 100% delle quote di maggioranza del club e si è legato a doppia mandata a Jorge Mendes, procuratore sportivo portoghese tra i più potenti del pianeta calcio.

Sono ben 120 i milioni che i Wolves chiedono per cedere il loro playmaker, esploso definitivamente durante gli ultimi mesi anche grazie all’ambiente tutto portoghese creatosi nello spogliatoio, in cui figurano ben 4 suoi connazionali.

I citizens, però, oltre al prezzo molto salato da sborsare per accaparrarsi le prestazioni del mediano proveniente dal distretto di Aveiro, dovranno fare i conti con una concorrenza tanto folta quanto agguerrita: su Neves, infatti, c’è da tempo l’attenzione particolare da parte del Paris Saint-Germain, della Juventus e degli acerrimi rivali del Manchester United.

Giuseppe Lopinto