Sembra sempre più probabile l’addio al Manchester City di Manuel Pellegrini al termine di questa stagione.

Dal Chile, infatti, circolano diverse voci secondo cui Pellegrini sarebbe pronto ad andare in pensione una volta conclusa la stagione attuale con i citizens.

Da tempo così sono iniziati a circolare diversi nomi, che potrebbero accomodarsi sulla panchina del City il prossimo anno.

Il primo nome sulla lista dei citizens è quello di Pep Guardiola, molto gradito alla dirigenza inglese tanto che, ad inizio ottobre, il portale iberico “Mundo Deportivo” aveva lasciato trapelare un’indiscrezione secondo cui il tecnico spagnolo avrebbe già un accordo verbale con Txiki Beguiristain, direttore sportivo del Manchester City, per trasferirsi in Premier League la prossima estate.

Non c’è ancora nulla di ufficiale, ma gli indizi ci sono tutti: Guardiola, infatti, non ha ancora trovato l’accordo per il rinnovo con la dirigenza bavarese e inoltre anche le parole di Aguero (“In futuro mi piacerebbe essere allenato da Guardiola”)  sembrano indirizzare il tecnico spagnolo verso la Premier League.

Qualora la trattativa tra Guardiola e il City andasse in porto, il nome più caldo per la panchina del Bayern Monaco sarebbe quello di Carlo Ancelotti, che sta da tempo flirtando con i bavaresi per raccogliere l’eredità di Guardiola.

Se invece il tecnico spagnolo dovesse trovare l’accordo per il rinnovo con il Bayern, i nomi per sostituire Pellegrini sarebbero sempre quello di Carlo Ancelotti oppure quello di Patrick Viera, vecchia conoscenza della Serie A e anche dei citizens, dove giocò per una sola stagione con Mancini in panchina. Il francese attualmente occupa la panchina dell’accademy del Manchester City e quindi ci potrebbe essere aria di promozione per lui.

Ancelotti-Guardiola