mercato sudamericano

È passata una settimana, e dunque rieccoci con Locos por los fichajes, la rubrica con cui seguiremo passo dopo passo, settimana dopo settimana, i principali e più interessanti movimenti del mercato sudamericano: Argentina e Brasile, ma non solo, perchè il mercato sudamericano s’incrocia troppo volte con quello europeo e porta spesso a grandi rivoluzioni, e dunque merita d’essere seguito con grande attenzione e curiosità. Lo faremo ogni giovedì, ed ecco dunque le trattative più interessanti di questa settimana nei vari paesi del continente sudamericano!

ARGENTINA: CARDONA VOLA DAGLI XENEIZES, ZAMPEDRI AL ROSARIO CENTRAL. E FOYTH…– Partiamo dal campionato più seguito (che ha aumentato a 7 gli stranieri), e partiamo ancora una volta dal Boca Jrs, che sta facendo le cose in grande per la partecipazione alla prossima Copa Libertadores: sfumato Medel (vicinissimo al Tigres, che vuole anche Marcelo Diaz), gli xeneizes proseguono nell’intavolare trattative e tentare grandi colpi. Il nome più caldo è quello di Wanchope Abila, vicino dopo l’offerta da 1.5mln più il prestito del Chelo Torres (che spinge per andare in Brasile) e le pressioni della punta al Cruzeiro: Abila caldo, Cardona invece è già un colpo fatto per il Boca, che ha ufficializzato l’acquisto del suo nuovo 10 in prestito dal Monterrey, e spinge anche per Jesus Medina del Libertad (offerti 2.5mln) e per Rolon dell’Argentinos Juniors (offerta da 5mln+Zuqui). Tanta carne al fuoco dunque, con Ortigoza che è entrato nei radar del Boca Juniors dopo aver lasciato il San Lorenzo a costo zero (piace anche al Racing) e Colidio approdato all’Inter, mentre si complica l’affare per l’esterno offensivo Espinoza: il giocatore del Villarreal, ultima stagione nel Real Valladolid, non ha passato le visite mediche per un problema alla tibia e, a meno di una ridiscussione delle cifre (dall’acquisto al prestito), non vestirà l’azul y oro. E lo stesso accadrà a Centurion, vicinissimo al Genoa che acquisterà il 50% del cartellino dal San Paolo e lo riporterà in rosa dopo le 12 gare del 2013. Venendo alle altre big, stallo per il River, che si è limitato a svincolare Ivan Alonso (e cedere Augusto Solari al Racing e Domingo all’Independiente) e confermare Denis Rodriguez (rinnovato il prestito dal Newell’s, che vuole Arzura)), e sta vedendo sfumare Vangioni (Monterrey, il Milan lo libera a zero), mentre continua a muoversi l’Independiente: il Rojo ha chiuso per Amorebieta dallo Sporting Gijon, e avrà Chumacero dopo il ritorno degli ottavi di Copa Libertadores, col giocatore che ha dichiarato di ”voler vestire la maglia dell’Independiente”. Rojo iperattivo, ma lo è anche il Rosario Central, che alla fine ha vinto la corsa per Zampedri (Atlético Tucumán), battendo proprio il Rey de Copas, e ha chiuso due ottimi colpi: sono arrivati Parot dall’Universidad Catolica e Santiago Romero dal Nacional Montevideo, due rinforzi importanti per le canallas.

E, se la cessione di Zampedri vi sorprende, allora non avete studiato il mercato di un Tucumán che sta smobilitando in questa pausa estiva: oltre al Bati, sono partiti Bianchi (Newell’s Old Boys), Canuto (Lanus), Cirigliano (Zacatepec, Mexico) e Menendez (Veracruz), oltre ad Evangelista (Boca Jrs) e Di Placido (All Boys) per fine prestito. Una rivoluzione in piena regola, ammortizzata in minima parte dagli acquisti di Zarate (Union Santa Fe, terzino sx), Freitas (Liverpool Montevideo, centrocampista) e Nuñez (Sarmiento). Cambiano anche Defensa y Justicia, che dopo Jonas Gutierrez (Independiente) fa partire anche Stefanelli (AIK Solna) e Rios (Vasco da Gama), e Huracan: è un cambiamento dovuto dopo la ”ripassata” subita dalla Libertad, quello del Globo, che cede Fritzler (Colon, che ha acquistato Estigarribia dal Deportivo Maldonado) e inserisce in rosa Campestrini (ex Puebla) come nuovo portiere al posto del partente Marcos Diaz. E, tornando alle big, è attivo anche l’Estudiantes: il pincha ha ceduto Aguirregaray (al Tijuana di Coudet) e sta dando Foyth al Tottenham (9mln), ma si rinforza con Catalan (San Martin de Tucumán) e con l’esperto Luguercio (Aldosivi). L’esperienza è importante per un campionato come la Primera Division che alterna giovani di talento a ”chiocce” di ritorno dall’Europa, e si può spiegare così il ritorno della settimana: Jesus Datolo, libero dal Vitoria, è tornato al Banfield, che è una delle società più attive in uscita ed ha anche chiuso Mouche (Olimpia). Cecchini sta andando al Genoa via Inter, Thomas Rodriguez (seguito sempre dal Grifone) potrebbe seguirlo, mentre Sarmiento si è unito al Newell’s Old Boys, club del suo corazon. Restando sui ”vecchi nuovi ragazzi”, acquisti interessanti con Guevgeozian (Temperley) e Zarfino (Danubio), e tentativo per l’Ogro Fabbiani, che si è offerto nel tentativo di rilanciarsi: rilanciarsi è anche l’obiettivo del Velez, che ha acquistato Bergessio (San Lorenzo, che sonda Iturbe e Zelarrayan) e Andrada (River Plate) per l’attacco. Dulcis in fundo, il grande colpo del Racing: sarà Ibarguen (Atletico Nacional) a sostituire Acuna, passato allo Sporting Lisbona per 8mln, con un colpo d’alto livello per l’Academia, che aveva già preso Saravia (Belgrano). Chiusura per il Talleres: gran colpo con Rojas dal Cruz Azul, mentre Palacios partirà a dicembre per il Pachuca.

BRASILE: È LA SETTIMANA DELLE SORPRESE, DIEGO ALVES-FLAMENGO ED HERNANES-SAN PAOLO RUBANO LA SCENA– È la settimana dei colpi, in un Brasileirao che vede il San Paolo andare a caccia d’acquisti per evitare la retrocessione (12 punti in 14 gare, è terzultimo): il Tricolor ha bisogno d’aiuto, ed allora ecco che in tanti accorrono al suo capezzale. Dopo gli acquisti di settimana scorsa, ecco Aderlan Santos (Valencia, prestito) e soprattutto, il Profeta Hernanes, che torna a casa dopo soli sei mesi in Cina all’Hebei: e ora partirà la trattativa per Marcos Rocha (Atletico Mineiro), perchè non c’è tempo da perdere per Dorival Junior e soci. São Paulo scatenato, e con lui il Flamengo, che piazza l’acquisto della settimana con Diego Alves: il portiere aveva bisogno di giocare titolare per entrare nei 23 della Seleçao per Russia 2018, e allora ecco il quadriennale coi rubronegros, che hanno anche ricevuto la ”chiamata” di Ramires dalla Cina (”tornerei di corsa in Brasile, spero che il Jiangsu decida di cedermi”), hanno blindato Guerrero (no ai 25mln dal Beijing Gouan) e stanno cedendo Leandro Damiao all’Internacional (che ritorno!). Mercato anche per i club della Libertadores: l’Atletico Paranaense ha acquistato Pavez dal Colo Colo, il Santos invece dopo aver ceduto Thiago Maia (14mln, al club ne andranno solo 8.4) e Caju (prestito con ODR a 4) al Lille, ha acquistato l’ex Ponte Preta Matheus Jesus dall’Estoril e presto potrebbe salutare anche Lucas Lima, ambito dall’Inter. Trattativa italiana per il diez, mentre quella per Luan si è spenta dopo che il Gremio ha chiesto 25-30mln alla Samp (offerta di 12) e ribadito l’incedibiltà della sua stella fino a gennaio 2018: attive sul mercato anche il Botafogo, che manda Camilo all’Internacional (in cambio di Brenner), e il Palmeiras, che ha chiuso Diego Souza (Sport Recife) e ha acquistato Luan dal Vasco. Palmeiras che è inserito a doppio filo negli affari col Barcellona: i blaugrana hanno preso il 19enne Vitinho per la loro squadra B, confermeranno l’acquisto di Yerry Mina (9mln) nel gennaio 2018 e hanno riscattato Marlon dalla Fluminense per 5mln. Flu che è molto attiva in uscita, con Wellington Silva in odor di recompra-Arsenal (per poi andare al Bordeaux) e Calazans in orbita-Atalanta (la Dea punta anche Roger Guedes): uscite vive anche per la Chapecoense, che ha ceduto Niltinho (Atletico Goianense) e Rossi (Shenzhen, 3.5mln), comprando Marquinhos dall’Internacional e preparandosi ad accogliere nuovamente il rientrante Ruschel. Movimenti anche per Vitoria (Carlos Eduardo, ex Hoffenheim), Ponte Preta (Mendoza dal Guarani) e Vasco da Gama: il Bacalhau ha ceduto Douglas Luiz al Manchester City per 12.5mln (andrà al Girona?) e Muriqui al Guangzhou Evergrande. Cessioni in vista anche per il Cruzeiro, che non muove solo Abila: Allano Lima andrà all’Estoril, Lucas Romero invece ha offerte dalla Liga. Infine, un Coritiba amarcord, che riprende Keirrison dopo anni di fallimenti, l’ultimo all’Arouca.

OTROS PASES: PINILLA VERSO LA U DE CHILE, URIBE AL TIGRES. IL MERCATO DELL’ALTRA CONMEBOL- Tantissima carne al fuoco nel resto del mercato sudamericano: è difficile scegliere il luogo da cui cominciare, e dunque partiamo dalla Colombia, che si segnala per uno dei colpi più insoliti di questa sessione. Raramente vediamo giocatori europei in Sudamerica (a memoria ricordiamo Capdevila tra Bolivar e Sport Boys), e così sorprende vedere Gorka Elustondo vestire la maglia dell’Atletico Nacional: è stato Lillo a chiamare l’ex Bilbao e Real Sociedad, che andrà a tamponare i vari addii nella rosa dei Verdolagas, da ultimi Ibarguen (Racing) e Uribe (Tigres) e far coppia con Mafla (Bucuramanga, sostituirà Diaz) in entrata. Attivo anche l’Independiente Santa Fé con Wilson Morelo (Pachuca), ma il protagonista assoluto è il Junior, che acquista anche Mier dal Peñarol dopo Teo, Piedrahita (DIM, che ha preso Restrepo) e Charà: Junior re del mercato colombiano, mentre in Cile tutti aspettano l’ufficialità di Pinilla all’Universidad de Chile, la classica ciliegina sulla torta. Pinigol ha rescisso col Genoa e la firma è questione di giorni, mentre altrove impazzano le uscite: il Colo Colo saluta Toro (Palestino) e il portiere Garces (Antofagasta), l’Universidad Catolica dopo aver ritrovato Jeisson Vargas (reduce dall’esperienza con l’Estudiantes) cede Roberto Gutierrez al Palestino. Giorni caldi anche in Paraguay: l’Olimpia ha ripreso Rolon (Guarani) e riportato in patria Dario Veron (Pumas), El Aborigen risponde con Cañete dal Libertad, Beltran dal Cerro e Oviedo dal Colon. Abbiamo citato il Cerro, che aggiunge a Churin e Irrazabal anche Alexis Gonzalez (Deportivo Capiatá), e chiudiamo la parentesi Albirroja col Libertad, che ha acquistato anche Paulo da Silva (Toluca) dopo Cardozo: innesti d’esperienza, la stessa esperienza che il Peñarol sta acquisendo con Ernesto Farias, svincolato in modo ”fantasioso” dal Deportivo Cali (l’hanno chiuso fuori dal centro sportivo). Il mercato in Uruguay è agli albori, ma i colpi in uscita già ci sono: il Danubio sta cedendo Ardaiz alla Fiorentina, Maxi Gomez invece si è unito al Celta Vigo, salutando il Defensor. Sul finale ecco l’Ecuador, che vede molto attivo un Barcelona SC che ha appena ricevuto un -6 per il mancato pagamento delle ultime rate di Damian Diaz al Boca: El Idolo ha acquistato Gabriel Marquez (River Plate Montevideo) e sta chiudendo Marcos Caicedo (Pachuca), mentre l’Independiente del Valle (ex team di Cabezas, prestato dall’Atalanta al Panathinaikos) risponde con Barreiro (Necaxa), e la LDU Quito con Taglialapietra (Boavista) e Chalà (Dallas FC), che si uniscono a Cardenas. Chiudiamo con due chicche da Bolivia e Venezuela: lo Strongest ha acquistato Pedrozo dal San Lorenzo, salutano invece il Venezuela i talenti della Vinotinto U20 Peña (Moreirense) e Sergio Cordova, ufficializzato a parametro zero dall’Augsburg dopo il mancato rinnovo col Caracas. Saluta la patria anche Savarino, ceduto dallo Zulia al Real Salt Lake, con tanto di gol all’esordio al Manchester United.

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI