È passata una settimana, e dunque rieccoci con Locos por los fichajes, la rubrica con cui seguiremo passo dopo passo, settimana dopo settimana, i principali e più interessanti movimenti del mercato sudamericano: Argentina e Brasile, ma non solo, perchè il mercato sudamericano s’incrocia troppo volte con quello europeo e porta spesso a grandi rivoluzioni, e dunque merita d’essere seguito con grande attenzione e curiosità. Lo faremo ogni giovedì, ed ecco dunque le trattative più interessanti di questa settimana nei vari paesi del continente sudamericano!

ARGENTINA: ALARIO SALUTA E VA IN BUNDESLIGA, RODRIGO AMARAL AL RACINGLucas Alario ruba la scena a tutti, e non potrebbe essere altrimenti, dato che il Millo perde la sua punta di diamante a campionato iniziato: tutto sembrava portare alla permanenza del 13 del River Plate, poi ecco la variabile impazzita. Il Bayer Leverkusen si fa sotto coi Millonarios, offre inizialmente 16mln e poi, dopo il ”muro” del CARP, decide di pagare la clausola rescissoria da 24mln e far sostenere le visite mediche al ragazzo: ne esce una polemica infuocata, col River che lancia accuse a mezzo stampa (ma, con una clausola pagata, non servivano notifiche al club per le visite da regolamento FIFA: vedi Higuain-Juventus), i tedeschi che rispondono e Alario che, bello bello, posa già con la maglia del Bayer. Per qualche ora il River Plate si rifiuta di concedere il numero di conto al Leverkusen, scatenando un reclamo all’AFA, poi ecco che la clausola viene versata in tempo per chiudere: ora si attendono il transfer (in arrivo) e l’ok della FIFA, ma l’operazione è conclusa e lascia i Millonarios con una punta in meno. Non sarà facile sostituire Alario, e non sarebbe facile nemmeno sostituire Nico Blandi: il San Lorenzo fa gli scongiuri, perchè dalla Turchia (mercato ancora aperto) sarebbero pronti a pagare la clausola da 15mln, e supplica il ragazzo di restare.

Nel resto della Primera Division abbiamo un Boca che sogna il ritorno di Tevez (avviato un contenzioso con lo Shenhua per il mancato pagamento di una rata, si valuta di chiedere il ritorno a zero a dicembre), e intanto sfoltisce la rosa: Solis va all’Independiente (50% cartellino), Tobio al Rosario Central, mentre Evangelista resta. È la settimana delle operazioni concluse, con Rodrigo Amaral che va sorprendentemente al Racing Avellaneda dopo l’addio polemico al Nacional, il Gimnasia La Plata che tessera Dibble, Foyth (Estudiantes) che va al Tottenham (9mln), Rolon (Argentinos Jrs) al Malaga, Di Placido al Lanus ed Hechalar al Tucumán (dal DIM), ma non solo: ci sono tentativi che saltano, su tutti quello per portare Marlos Moreno all’Independiente. No del Girona, e salta tutto: salta anche Josè Luis Gomez al PSV, mentre muore sul nascere la pista-Genoa per Marcone, col Lanus che non lo cede. Nel resto d’Argentina, colpini e colpetti: il Chacarita Jrs strappa Gorga al Genoa, l’Olimpo invece completa il reparto avanzato con Depetris (Huracan), e si rinforzano anche Belgrano (Riojas dall’Alianza Lima) e Arsenal Sarandì, che piazza colpi inattesi. Arrivano Maxi Rolon dal Lugo e Mosquito dall’immancabile Deportivo Maldonado, mentre saluta Fragapane (ex Boca), che va all’Union Santa Fé con Balbi (ex Valladolid): abbiamo citato il Deportivo Maldonado, il cui nome va a braccetto con quello del ”sequestrato” Estigarribia. L’ex Juventus va al Colon, ed è uno dei tanti a trovare squadre in questa settimana: rientra in Argentina Ribas (ex Genoa e Inter, ora al Karpaty), che raggiunge il Patronato, e con lui Federico Crivelli (portiere, ora al Tigre), mentre Ibanez va al Newell’s (dal Tigre), che acquista anche il portoghese Luis Leal (ex APOEL) dal Chiapas. Chiusura con un’entrata e un’uscita: il Defensa y Justicia chiude Zazpe dalla Juventud de las Piedras, Diego Poyet invece saluta il paese e va al Pafos (Cipro).

BRASILE: TANTI SALUTI A PEDRO ROCHA, MELO REINTEGRATO– Di necessità virtù, o meglio, ”avere un piano-B”: lo Spartak Mosca dimostra di essere sveglio, e risolve in un baleno il caos legato dal nuovo no di Luan, che resterà fino a dicembre e poi punterà a una big. I russi virano su un’altra stella del Gremio, strappando ai gauchos Pedro Rocha, che vola da Carrera per 12mln: il Gremio perde un elemento chiave dunque, e saluta anche altri giocatori, con Miler Bolanos che va al Tijuana e Lincoln che viene prestato al Rizespor. Notizie anche in casa-Palmeiras: Cuca reintegra Felipe Melo per assenza di offerte e perde ”polso” davanti allo spogliatoio, mentre Miguel Borja rifiuta Porto, Levante e Samp per giocarsi le sue carte con la Palestra Italia. Chiusura coi colpi minori: la Fluminense pesca tra i dilettanti Romarinho (Globo), la Chapecoense acquista Elicarlos (Santa Cruz) e lo Sport Recife chiude Wesley (San Paolo). Saluta invece Felipe Garcia, che passa dall’Atletico Goianiense alla Moreirense.

OTROS PASES: POCA CARNE AL FUOCO, IL PUNTO SULLA LIGA MX- Bolivia, Cile, Ecuador e Paraguay hanno chiuso i rispetivi mercati, il Perù si segnala per il solo Ascues all’Alianza Lima (dal Wolfsburg) e la Colombia muove solo l’ex Udinese Alexis Zapata che firma a zero coi Millonarios, e così sono Uruguay e Venezuela a regalare movimenti. Scatenati gli operatori di mercato della terra Vinotinto, che muovono vari membri dell’U20: Mejias approda al Leganes (ex Carabobo), Velazquez (Estudiantes Caracas) al Real Valladolid via Watford e l’Atletico Nacional compra Lucena dallo Zamora. Un po’ di Venezuela anche in Italia: il Crotone compra dai Mineros de Guayana il centrocampista Romero, che s’ispira a Rincon. Due particolarità: arriva in parcheggio dal Genoa e il suo nome, Aristoteles, ha ricordato a tutti l’allenatore nel pallone.

In Uruguay i movimenti sono ridotti all’osso: Albarracin saluta il Peñarol per il Lugo (Spagna), Buschiazzo lo fa per il Matera: cessioni anche per il Nacional, che manda Cabaco al Levante e il giovane Carballo al Sevilla Atletico, mentre l’ex Siena Richard Porta interrompe il suo storico legame con il River Plate Montevideo approdando al Cerro Largo.

E così, per evitare di essere troppo brevi, facciamo un punto sul Messico e sugli acquisti più interessanti della Liga MX che non avevamo citato sin qui: l’Atlas ingaggia sorprendentemente Ravel Morrison dalla Lazio, i Rangers invece comprano Pena (Monterrey) ed Herrera (Pumas). Cambi di maglia anche per Puch (Pachuca), Brian Romero (Santos Laguna) e per il nazionale argentino Guido Rodriguez, che approda all’America dagli xolos di Tijuana. Chiudiamo con le operazioni da Europa a Messico: lo spagnolo Edgar Mendez va al Cruz Azul (ex Alaves), il Necaxa invece ingaggia la promessa mancata Lichnovsky (Porto B) e Facundo Pereyra (PAOK). Gran colpo anche per il Puebla, che tessera l’ex Granada e Ludogorets Brayan Angulo, e in Messico approda anche un ex Serie A: Santiago Garcia, ex del Palermo, è approdato al Toluca dal Werder.

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI