Mohamed Fekir, padre di Nabil, calciatore franco-algerino accostato ripetutamente al Liverpool durante le ultime settimane, è voluto intervenire dicendo la sua sul sito ufficiale del Lione, attuale club del centrocampista 24enne.

Ho letto e sentito dell’inizio di trattative o altre cose, ma non c’è nulla di vero. Sono rimasto sorpreso, mi sento di negare qualsiasi voce circolata in questi giorni e riguardante il futuro calcistico di mio figlio“.

Fekir è un classe ’93, milita nel Lione dal 2011 e con i rossoblu ha fatto tutta la trafila, dalle giovanili alla prima squadra, diventando in questa stagione capitano, leader tecnico e punto di riferimento in seguito alla partenza di Maxime Gonalons, trasferitosi alla Roma in estate.

Qualora ci fosse stato qualcosa di concreto, Nabil me lo avrebbe sicuramente detto” ha concluso il padre, sottolineando la genuinità del rapporto tra i due e cercando di placare le sirene inglesi che hanno accompagnato il nome del nativo di Lione.

Oltre ai rumours riguardanti i presunti 70 milioni che il Liverpool avrebbe deciso di sborsare per lui, il suo mancino educato, la sua imprevedibilità, la sua classe e la completa maturità calcistica che pian piano sta raggiungendo avevano fatto piombare su di lui anche il Chelsea di Antonio Conte e il Manchester United di Josè Mourinho, entrambi molto colpiti dal trequartista autore quest’anno di 28 partite e 17 gol segnati in Ligue 1.

Sembra dunque pronta a scatenarsi un’asta selvaggia tra top club di Premier League per Fekir e, nonostante il padre continui a smentire le voci relative ad un eventuale addio al Lione, non ci sono dubbi sul fatto che “il Messi francese” sia ormai pronto a calcare il prato dei palcoscenici più luccicanti d’Europa.

Giuseppe Lopinto