L’Inter di Spalletti si prepara alla sfida di Marassi contro la Sampdoria di Giampaolo. I ragazzi di Spalletti hanno svolto oggi l’ultimo allenamento prima della partenza per Genova, dove domani alle ore 12.30 incontreranno la Sampdoria. La seduta è iniziata in campo con una sessione di riscaldamento basato su esercizi di rapidità. A concludere la rifinitura una partitella a campo ridotto decisa da un gol di Yann Karamoh.

I PRECEDENTI – Sono 121 i precedenti in Serie A tra Sampdoria e Inter: ampiamente avanti i nerazzurri per 64 successi a 20 – completano il quadro 37 pareggi. L’Inter ha vinto 27 dei 60 confronti di campionato in casa della Sampdoria: 12 successi per i padroni di casa e 21 pareggi. L’Inter è la squadra contro cui la Sampdoria ha perso più partite (64) e subito più gol (217) in Serie A. Stando all’orario del match, l’Inter ha trovato il gol in 14 delle ultime 15 partite disputate all’ora di pranzo in Serie A: unica eccezione lo 0-1 contro il Sassuolo del gennaio 2016. I nerazzurri hanno mantenuto la porta inviolata nelle ultime due partite di campionato: non arriva a tre clean sheets consecutivi in Serie A da dicembre 2016. Di fronte la squadra che ha colpito più legni in questo campionato (16 l’Inter) e quella che ne ha colpiti meno (3 la Sampdoria).

LE PAROLE DI SPALLETTI – In conferenza stampa questa mattina oltre a parlare della corsa alla Champions, elogia la Sampdoria, definendo il match di domani uno dei più complicati, il tecnico nero azzurro precisa ” la Samp ha forza e qualità gioca un calcio moderno, hanno uno staff tecnico preparatissimo. Nel loro stadio hanno lasciato pochi punti, domani sarà davvero difficile portare a casa i tre punti ”.

MAURO ICARDI – torna ancora al Marassi per la nuova sfida dell’ex alla Sampdoria, club con cui ha giocato 31 partite timbrando il cartellino per 10 volte prima dell’approdo in nerazzurro. Contro la sua ex squadra, il bomber  ha realizzato una doppietta sia nella prima che nell’ultima sfida di campionato. L’attaccante argentino è a una sola marcatura dalle 100 reti in Serie A e, come riporta Inter.it, se dovesse segnare domenica diventerebbe il sesto giocatore più giovane nella storia della Serie A a raggiungere questo traguardo (superando Cavani). In attesa del suo 100° goal il Capitano nero azzurro pubblica un post su Facebook per caricare le squadra : “L’Inter si ama nelle vittorie, ma soprattutto nelle sconfitte”. 

Non c’è solo il capitano nelle fila degli ex che hanno abbandonato Genova cercando fortuna a Milano.  A tener compagnia ad Icardi, infatti, ci sono: MILAN SKRINIAR che ha esordito in Serie A con la Sampdoria nell’aprile 2016: con i blu cerchiati ha collezionato 38 presenze nel massimo campionato. Skriniar ha colpito quattro legni in questa Serie A. In generale, solo Insigne ne conta di più in questo campionato.

EDER –  un passato in blu cerchiato anche per Eder, sono 112 le presenze in Serie A e 40 gol che lo hanno posizionato al 12° posto dei migliori marcatori della Sampdoria nel massimo campionato.

PROBABILI FORMAZIONI SAMPDORIA – Pochi dubbi di formazione per mister Giampaolo che, come consuetudine, punta sempre sugli stessi uomini. In difesa recupera Bereszynski e torna titolare sulla destra, ancora indisponibile Sala. A centrocampo torna titolare Praet, complice la squalifica di Linetty. Qualche acciacco per Viviano, ma ci sarà. (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, G. Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Zapata.

PROBABILI FORMAZIONI INTER – Spalletti cambierà poco rispetto alla formazione vista contro il Napoli. Difesa senza ballottaggi, con Cancelo e D’Ambrosio sulle fasce. A centrocampo due tra Vecino, Gagliardini e Brozovic, piaciuto contro gli azzurri. Sulla trequarti è aperto il duello tra Rafinha e Borja Valero con lo spagnolo favorito. Confermati Icardi, Perisic e Candreva. (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi.

A cura di Valentina Mastrogiacomo