Youtube, Croatian Football Talents

Youtube, Croatian Football Talents

Sono giorni intensi questi per l’Inter, che dopo il passaggio ufficiale al Suning Commerce Group sta muovendosi con forza sul mercato, forte di una gestione oculata che ha consentito di finire esattamente col -30mln richiesto dall’UEFA nel merito degli accordi sul Fair-Play Finanziario, e di quell’apertura alla ridiscussione del FPF che ha portato la nuova proprietà ad inserire nel maxi-aumento di capitale 100 milioni per il mercato estivo.

Sono stati fatti tanti nomi per l’Inter, soprattutto sulla trequarti, e dunque facciamo un po’ di chiarezza su quello che sarà il mercato nerazzurro.

INTER: COME PJACA-RE IL COLPO DELL’ESTATE- E partiamo da quello che sarà il primo colpo ufficialmente targato-Suning: si tratta di Marko Pjaca, stellina della Croazia inspiegabilmente eliminata agli ottavi, ed autore di un grande Europeo nonostante le svariate partenze da subentrante. I nerazzurri hanno chiuso quest’oggi l’acquisto del croato, che costerà 15 milioni ed è pronto a firmare già nella giornata di lunedì: i meneghini hanno infatti già fissato le visite mediche per il classe ’95, che dunque lunedì vivrà all’Humanitas di Rozzano i suoi primi passi da giocatore dell’Inter. E l’interesse per Pjaca non è affatto cosa nuova, nonostante i precedenti tentativi di Milan, Liverpool, Dortmund e Juventus: stando alle informazioni in nostro possesso, infatti, i nerazzurri avevano già chiuso il colpo ad 8 milioni prima di Euro2016, salvo poi rimandare i discorsi proprio per il vincolo a chiudere il bilancio a -30 e per la trattativa riguardo al passaggio di quote. L’Inter dunque si ritrova a pagare 7mln in più, ma acquista comunque un grandissimo talento, capace di giocare su entrambe le fasce nel 4-2-3-1 disegnato da Mancini per la sua squadra (con Banega nei due, probabilmente).

GABRIEL JESUS: SI CHIUDE OPPURE NO? TUTTI I DETTAGLI SULLA TRATTATIVA PER IL CRACK BRASILEIRO- Da giorni ormai si parla di Gabriel Jesus come il grande obiettivo per l’Inter ”cinese”, e la situazione non è affatto cambiata: i nerazzurri faranno di tutto per strappare il nuovo crack del calcio brasiliano alle altre big interessate e, nonostante il ritorno in auge della Juventus, restano sempre in grande vantaggio rispetto a tutte le pretendenti per l’eclettico classe ’97. L’intenzione dei nerazzurri è quella di chiudere in fretta (le Olimpiadi incombono), anche a costo di pagare la clausola da 40 milioni alla quale il Palmeiras si sta aggrappando come i koala si aggrappano agli alberi di eucalipto: e non per caso, dato che il club verdão possiede solo il 30% del cartellino (15% al giocatore, 55% diviso tra l’attuale agente e l’ex agente: uno dei due è legato a Joorabchian, ed ecco il perchè dell’incontro con Ausilio) e quindi solo con quella cifra guadagnerebbe 12-13mln da Jesus. E c’è un motivo per cui l’Inter, che ha dato mandato a Branchini di partire per il Brasile e tornare col giocatore (si parte da una prima offerta da 25mln per poi salire, fino a chiudere), è così sicura di chiudere per O Fenomeno: nel documento ufficiale d’acquisizione della società nerazzurra da parte del Suning, si legge infatti come ”L’investimento da parte di Suning sarà molto vantaggioso per l’Inter sotto diversi profili. Sotto il profilo commerciale e operativo, Suning aiuterà la società nello sviluppo di una presenza forte nel mercato cinese. Sotto il profilo sportivo, l’investimento consentirà una stretta collaborazione tra la società e lo Jiangsu Suning Football Club, mediante prestiti di giocatori, secondment di allenatori e scouting congiunto. Sotto il profilo finanziario, Suning fornirà alla società accesso crescente alla liquidità che contribuirà a rafforzare la situazione patrimoniale della società”. Tradotto per noi comuni mortali: Suning acquisterà Jesus (e forse non solo, vedremo in seguito) attraverso il Jiangsu, per poi prestarlo all’Inter, facendo in modo che questo colpo in prospettiva dalle cifre-monstre non pesi sul bilancio.

CANDREVA, LE USCITE ED IL ”FANTASMINO” BERARDI: LA VERITÀ SULLE MOSSE NERAZZURRE- L’idea dell’Inter è quindi quella di chiudere Pjaca e Gabriel Jesus, e poi vedere che succede: perchè se da un lato l’ottimo Europeo della Croazia ha aumentato il valore di mercato di Brozovic (35) e Perisic (50?), dall’altro aumenterà anche le pretendenti per due giocatori che si sono imposti anche a livello europeo, dopo l’ottima Serie A 2015-16. In caso di cessione di uno dei due croati, l’Inter potrebbe muoversi per un altro giocatore sulla trequarti (anche perchè si tenterà di piazzare Jovetic, ed anche Biabiany), ed ecco che tornerebbe di moda il nome di Antonio Candreva: un giocatore col quale l’Inter ha l’accordo totale, ma che è stato congelato per le altissime richieste dell’arcigno Lotito, che lo valuta 30mln (cifra alta, per un giocatore classe ’87) e non scende da quella cifra, nonostante la voglia dell’esterno di lasciare la Lazio (che punta Medel). E Berardi? Il buon Mimmo non sembra disposto a rompere col Sassuolo (da qui l’accelerata per Pjaca), e quindi la trattativa è pronta a decadere definitivamente, col giocatore che deciderà il suo futuro solo nel 2016-17.

Gabriel Jesus-Pjaca con Candreva ad aleggiare sul futuro, e quell’interesse per Saponara (gli agenti erano ieri in sede) che potrebbe diventare concreto nelle prossime settimane: l’Inter fa sul serio, i mercati a costo zero sembrano essere finiti per i nerazzurri…

(di Marco Corradi)