• Talenti, talenti ed ancora talenti. Sono sempre loro il nostro argomento. Giocatori dalle enormi potenzialità o scommesse in attesa del minutaggio giusto per brillare, in questa seconda parte dell’articolo (consulta la prima qui) vediamo insieme alcuno dei più promettenti in Europa.

1- Diogo Jota

Due stagioni da protagonista con il Wolverhampton, qualità e carattere, ed ora l’occasione Liverpool. Diogo Jota è il rinforzo con potenza, velocità ed intelligenza richiesto da Klopp, che il club ha subito accontentato acquistando l’attaccante per 45 milioni. Ottimo prospetto, da seguire attentamente.

2- Jadon Sancho

 

Uno dei talenti più promettenti della lista, si è già messo in mostra con la maglia del Borussia Dortmund. In campo prevalentemente come ala destra, è abile nel dribbling e nelle ripartenze in contropiede, e si dimostra inoltre un’ottimo assist-man. Spesso al centro di alcune voci di mercato, sembra intenzionato a continuare la sua avventura al Dortmund, per incantare di nuovo i suoi tifosi.

3- Takefusa Kubo

Attualmente in prestito al Villareal dal Real Madrid, Kubo è un trequartista agile e dotato di ottime qualità tecniche. Pur essendo ancora in crescita dal punto di vista professionale, si dimostra molto abile palla al piede e capace di illuminare il terreno di gioco con giocate così sopraffine da essere stato paragonato ad un certo Lionel Messi.

4- Moise Kean

Talento italiano in forza all’Everton di Ancelotti, Moise Kean è un’attaccante forte fisicamente, rapido e con una buona tecnica individuale. Dimostrando una anche una buona duttilità, viene prevalentemente schierato come punta centrale, ma si disimpegna bene anche da seconda punta. Il talento si vede e, nel caso rimanga sotto la guida di Ancelotti, il salto di qualità non pare poi così lontano.

5- Donny Van De Beek

 

Gioiello dell’Ajax che eliminò “a sorpresa” la Juventus in Champions, Donny Van De Beek approda nella squadra di Solskjaer con tutti gli estremi per diventarne una pedina fondamentale. Trequartista con un’ottima tecnica, all’Ajax rimpiangono già la sua abilità nel leggere velocemente le situazioni, gli inserimenti tra le linee avversarie, la tenacia nel pressing ed il grande agonismo. La concorrenza allo United è tanta, ma uno con le sue qualità può certamente emergere.

6- Valverde

Soprannominato El Pajarito, Valverde è un centrocampista del Real Madrid classe 1998. Giocatore forte e ben inserito nelle gerarchie dei blancos, Valverde dimostra grandi qualità offensive come dribbling, velocità ed ottimo controllo palla abbinate in fase difensiva ad una buona lettura delle trame avversarie. Ritagliatosi uno spazio temporaneo con l’attuale l’infortunio di Toni Kroos, Valverde punta ora a giocare di più, per dimostrare finalmente tutte le sue qualità

7- Rubén Dias

 

Arrivato al City in sostituzione di Otamendi, Dias è il nuovo rinforzo per la difesa richiesto da Pep Guardiola dopo la rovinosa sconfitta dei citizens contro il Leicester. Spesa importante per la società, Dias è un difensore centrale puro molto abile nelle scovolate, nella marcatura ad uomo e nell’anticipo. Adattabile anche come terzino, nel suo repertorio possiede anche una buona tecnica e un discreto dribbling. Con Pep dalla sua ed una squadra come il Manchester City a supporto, il suo futuro appare già deciso.

8- Alphonso Davies

Ala o terzino del Bayer Monaco, squadra campione d’Europa in carica, Davies è uno dei giocatori più promettenti della sua generazione. dispone di ottimi mezzi fisici ed atletici, oltre che di una buona tecnica e velocità. Cerca spesso di giocare uno contro uno vista la sua abilità nel dribbling, e chissà che in questa stagione non riesca a compiere il definitivo salto di qualità.

9- Ferran Torres

Eleganza, velocità e dribbling. Sono queste le qualità migliori di Ferran Torres, classe 2000 ora al servizio di Pep Guardiola. Trascorsa infatti la prima parte della sua giovane carriera unicamente nel Valencia, è stato acquistato in questa sessione estiva dal City, che lo ha pagato 23 milioni + 12 di bonus. Lo scorso anno con la maglia del Valencia tre gol e due assist in più di trenta presenze stagionali, anche se poche volte da titolare. In questa stagione cercherà di migliorare il suo rendimento, pur dovendo fare i conti con una concorrenza elevata come quella del City.

10- Ansu Fati

Baby talento blaugrana, Ansu Fati gioca principalmente nel ruolo di ala, capace di agire su entrambe le fasce. Destro naturale, unisce ad una buona tecnica di base una notevole velocità. Abile nel dribbling, è un ottimo assistman e ha notevoli capacità balistiche, che gli consentono di cercare con efficacia la conclusione personale. Con l’addio di Suarez, e  le qualità di cui dispone, questa può essere la stagione giusta per lui.