Una stagione memorabile, culminata con la promozione diretta in Serie A, piazzandosi al secondo posto in classifica dietro al Brescia, dopo la vittoria per 2-1 con lo Spezia. Due promozioni consecutive, passando dalla Serie C alla Serie A. Una vera impresa, quella della squadra allenata da Liverani, vecchia conoscenza del calcio italiano, con più di 200 presenze da calciatore in Serie A.

Un attacco tra i più prolifici

Il Lecce è la seconda squadra per numero di gol, con 66 gol, 3 in meno del Brescia. La Mantia ha trascinato la squadra di forza alla promozione diretta, segnando 17 gol e realizzando 8 assist. Decisivo. La prossima stagione potrà quindi giocare in Serie A per la prima volta nella sua carriera.

Dietro di lui, nella classifica marcatori del Lecce, si piazza Mancosu, autore di 13 gol e 6 assist, dimostrando di poter ancora dire ancora la sua, dopo una serie di stagioni in chiaroscuro nelle categorie inferiori. Ma non solo. Anche Palombi, giovane attaccante del Lecce, ha contribuito alla causa dei leccesi, con 8 gol e 1 assist, eguagliando il suo record personale di gol in una stagione. Da ricordare anche la stagione fantastica di Tabanelli, autore di 8 gol e 2 assist. Non aveva mai segnato così tanto in una sola stagione. Da segnalare anche la stagione molto positiva di Falco, autore di 7 gol e ben 9 assist.

Il ritorno in massima serie

La prossima stagione dunque si tornerà a giocare con i migliori club italiani, L’obiettivo sarà sicuramente la salvezza, per la squadra allenata da Liverani. Dovranno confrontarsi con squadre di un livello molto più alto, come Juventus, Napoli, Inter e Milan, solo per citarne alcune, ma dopo due promozioni consecutive, i tifosi saranno più che mai al fianco dei loro giocatori, per trascinarli con il loro tifo almeno alla salvezza in Serie A, e poi chissà. Questo Lecce ha dimostrato di esserci ancora, nel calcio che conta.