Keita Balde con ogni probabilità non sarà più un giocatore della Lazio.

Il talento classe 1995, da sempre conosciuto per la testa calda, da qualche giorno sta facendo di tutto per cambiare aria: prima ha abbandonato il ritiro di Auronzo per andare a Milano, c’era il permesso della società ma c’è anche una trattativa con l’Inter, poi è stato escluso dall’amichevole di ieri contro la Triestina e si è sfogato su Twitter accusando la società, rea di averlo tolto dai titolari per l’amichevole senza motivo. Questi atteggiamenti non sono andati giù ad alcuni giocatori della Lazio: in particolare ad Immbole e Lulic che stamattina hanno preso in disparte Keita e hanno avuto una discussione molto accesa. Lulic, neocapitano dopo la cessione di Biglia, non ha gradito affatto l’uscita del giocatore e non ha avuto alcun problema a farlo notare a Keita.

La situazione in casa Lazio diventa sempre più rovente con Keita che, pare, aver rotto con tutto lo spogliatoio. Oggi ad Auronzo di Cadore arriverà anche il presidente Lotito che cercherà di calmare le acque e portare l’attaccante classe 1995 verso il rinnovo, il contratto attuale scade a giugno 2018, ma se la situazione è questa appare molto difficile una permanenza di Keita a Roma.

A cura di Filippo Rivani