Il futuro di Diego Laxalt potrebbe essere lontano dalla Genova rossoblu.

Nelle ultime ore, infatti, ha parlato l’agente del calciatore uruguayano, Ariel Krasouski, lanciando una dichiarazione inaspettata che rischia di infiammare il calciomercato estivo di Serie A e specialmente quello della Lazio, in pole per l’acquisizione del centrocampista ex Inter:

Nessun emissario della Lazio ha parlato con me, con il calciatore o con altri intermediari. Magari avranno parlato direttamente con il Genoa, ma al momento nessun membro della dirigenza ci ha comunicato qualcosa”.

Sono parole che potrebbero confermare un possibile gradimento dell’entourage di Laxalt a trasferirsi a Roma, sponda biancoceleste, dato che la sua avventura a Marassi, cominciata nel 2015, pare essere ai titoli di coda:

Al momento il calciatore sta pensando al mondiale, ma abbiamo informato il club della volontà di Diego di andare via durante questa estate“.

Passato quasi inosservato nelle sue esperienze in prestito prima al Bologna e poi all’Empoli, nelle ultime stagioni Laxalt si è reso protagonista di un percorso di crescita esponenziale con la maglia del grifone, il quale gli aveva permesso appena un anno fa di attirare su di sé le attenzioni di Milan e Roma, che puntavano a rinforzare la fascia sinistra.

A 25 anni e dopo l’ennesima stagione positiva, in cui il nativo di Montevideo ha collezionato 34 apparizioni tra campionato e Coppa Italia, l’ambizione di vestire la maglia di una grande squadra è aumentata e stavolta sembra vicina a tramutarsi in qualcosa di concreto, come sottolineato dall’ultima frase pronunciata dall’agente al termine del suo intervento:

Ultimamente Diego ha fatto dei grandi passi avanti nel suo processo di miglioramento e adesso è lecito puntare ad arrivare in un top club sia a livello sportivo che economico“.

Il futuro di Laxalt sarà dunque lontano da Genova, ma dovrebbe comunque essere in Serie A, a meno che il calciatore non riuscirà a mettersi particolarmente in mostra durante la coppa del mondo con la sua nazionale ed attirare così l’interesse di altri club stranieri.

Giuseppe Lopinto