Ciro Immobile, dopo aver militato nelle fila del Borussia Dortmund e del Siviglia, e dopo aver vestito di nuovo la maglia del Torino dal gennaio 2016, squadra dove si era messo in luce, starebbe per cambiare casacca, infatti Lotito avrebbe pronto un assegno da circa 9 milioni, da versare nelle casse della società spagnola, mentre per il giocatore di Torre Annunziata ci sarebbe la proposta di un quinquennale da 2 milioni di euro a stagione.
L’attaccante, classe 1990, è in grado di giocare in qualsiasi posizione, grazie al suo senso del gol, alla sua tecnica di base, a un buon dribbling, uniti a una buona tecnica di base.
Nonostante queste sue caratteristiche Ciro Immobile non è riuscito a mettersi in luce né al Borussia, dove ha concluso la stagione 2015, mettendo a segno 10 reti tra Bundesliga e Coppe, partendo spesso dalla panchina, ma neppure nella Liga, terminando la sua esperienza in terra spagnola nel gennaio 2016, con il suo ritorno in maglia granata.
Ora che il caos legato all’incertezza derivante dalla telenovela sull’ingaggio di Bielsa è terminato, con il ritorno di Simone Inzaghi, il futuro di Immobile, che intanto è stato nominato presidente onorario del Savoia, società di Serie D di Torre Annunziata, sembra proprio nel club biancoazzurro.
L’attaccante campano, potrebbe quindi, nel caso di una conclusione positiva delle trattative per il suo passaggio alla società di Formello, potrebbe essere il degno sostituto di Klose e, soprattutto, potrebbe rappresentare per il giocatore la possibilità di rimettersi in luce, dopo le deludenti esperienze all’estero.